Direttore: Aldo Varano    

CZ. Sold out per il concerto di Mario Biondi a Scolacium

CZ. Sold out per il concerto di Mario Biondi a Scolacium

E’ sold out per Mario Biondi al Parco archeologico di Scolacium. Il soul man catanese si esibirà a Roccelletta di Borgia con gli Italian Jazz players martedì prossimo, 12 agosto, e la Esse Emme Musica di Maurizio Senese, che organizza l’evento, annuncia già il tutto esaurito. La data calabrese di Biondi, fuori programma del Festival Armonie d’arte, è inserita nelle sole sei che lo vedranno esibirsi in Italia: le località di Lignano Sabbiadoro, Capri, Zafferana Etnea, Partanna, Novoli e Scolacium precederanno il prestigioso tour internazionale che porterà Biondi sui palcoscenici di Parigi, Zagabria, Budapest, Vienna, Friburgo, Berlino, Colonia, Amsterdam, Istanbul e Londra. A Borgia, Mario Biondi arriverà accompagnato dall’Italian Jazz Players, la sua storica band arricchita da nuovi musicisti e presenterà brani del suo ultimo album oltre ai suoi più grandi successi.
Al secolo Mario Ranno, catanese di nascita, adotta Biondi come cognome d’arte per omaggiare il padre che, cantante apprezzato a livello locale e suo primo ispiratore dell’amore per la musica, si faceva chiamare Stefano Biondi. Appassionato di musica soul, Mario Biondi fa una lunga gavetta come turnista nelle sale di registrazione e deve aspettare il 2004 perché la sua carriera decolli. In quell’anno, con il suadente singolo “This is what you are”, conquista tutta insieme una larga popolarità. Quel brano non è un episodio isolato, non si rivela un semplice fuoco di paglia, tant’è vero che un clamoroso successo in termini di vendite e di critica premia il suo primo album “Handful of soul”, un bellissimo disco di soul jazz inciso insieme agli strepitosi musicisti che compongono gli High Five Quintet e che viene pubblicato nel 2006. Da allora, la sua carriera è stata un successo dopo l’altro. Mario Biondi viene definito il re del soul italiano grazie al suo timbro vocale molto vicino a quello dei più noti Barry White o Isaac Hayes, ma è la capacità di dare vita a un soul caldo e passionale, di rielaborare e interpretare in chiave jazz vecchi e nuovi successi, che hanno fatto la sua fortuna.
Per Maurizio Senese, il sold out registrato a 4 giorni dallo spettacolo di Roccelletta, significa solo una cosa, “che non bisogna aspettare spettacoli gratuiti per ottenere successi così importanti: quando un evento è un vero evento, il pubblico è disposto a pagare il biglietto, anche se non a prezzi popolari, pur di assistere a momenti di pura arte e musica”.