Direttore: Aldo Varano    

Visita Renzi, Cuzzocrea: "Premier lavori da Palazzo Chigi, inutile show in Calabria"

Visita Renzi, Cuzzocrea: "Premier lavori da Palazzo Chigi, inutile show in Calabria"
ReP
 

"Invitiamo il presidente del Consiglio a saltare la tappa di domani in Calabria. Vada direttamente dalla Campania alla Sicilia: non abbiamo bisogno né di elemosine di tempo, né di parate. La nostra regione ha problemi troppo gravi e complessi per essere affrontati con la superficialità che inevitabilmente caratterizzerà l’ennesima visita-lampo, inserita in un ‘tour nazionale’ utile solo a creare un coup de theatre ferragostano. Temiamo fortemente di assistere a un’altra operazione di puro marketing politico”. Lo afferma il presidente di Confindustria Reggio Calabria, Andrea Cuzzocrea, che aggiunge: “L’inutilità di questo viaggio di Matteo Renzi è evidente, soprattutto se ripensiamo alla precedente visita del premier nella nostra regione, in cui nessun amministratore pubblico, imprenditore o autorità ha potuto confrontarsi con lui sulle scottanti questioni che attraversano la società calabrese. In quella circostanza ci fu propinata solo l’ennesima cabina di regia che peraltro non ha mai visto la luce. Un successo”.
Secondo Cuzzocrea, “è di ben altro che hanno bisogno l’Italia e la Calabria. L’effetto degli annunci si è sciolto come neve esposta al solleone di questi giorni, al punto che l’agenzia di rating Moody’s ha ritoccato in negativo l’outlook sul Pil del nostro Paese. Altro che ‘volta buona’, l’Italia è tornata nuovamente in recessione mentre i processi riformatori segnano il passo. È un film già visto ma con attori diversi”.
Venendo agli aspetti più strettamente legati alla provincia di Reggio, il presidente di Confindustria ricorda: “Noi siamo stati gli unici ad avanzare proposte concrete sull’utilizzo dei fondi comunitari. Poche settimane fa abbiamo pubblicato una road map, abbiamo individuato i settori prioritari d’intervento, abbiamo spiegato cosa bisogna fare e come farlo per garantire un futuro alla Città metropolitana di Reggio, una delle più grandi realtà del Sud, troppo spesso dimenticato anche da questo governo. Se vuol fare qualcosa per la Calabria – dice ancora Andrea Cuzzocrea – Renzi eviti di venire qui e resti a Palazzo Chigi, occupandosi con i suoi dirigenti apicali di accelerare il procedimento di avvio della Zes. E trovi risorse per le società terziste del porto di Gioia Tauro, che sono state costrette a licenziare tredici dipendenti, i cui problemi non si risolvono passeggiando sulle banchine ma assumendo decisioni e prendendo in mano le redini della situazione come un buon governo farebbe in qualsiasi Paese normale. Qui siamo tutti abbandonati: lavoratori, imprenditori, sindacati e associazioni di categoria. Ci sono posti di lavoro da difendere ma va soprattutto salvaguardata l’operatività di un terminal container che è rimasto paralizzato dallo stato di agitazione, in seguito al quale il più importante scalo del Mediterraneo si è completamente bloccato. È una follia che non possiamo permetterci – conclude il presidente di Confindustria Reggio Calabria – e di cui Renzi deve assumersi le responsabilità che appartengono a chi ha l’onore e l’onere di guidare il Paese”.