Direttore: Aldo Varano    

EXPO. Sgarbi: su trasferimento Bronzi c'è stato un equivoco

EXPO. Sgarbi: su trasferimento Bronzi c'è stato un equivoco

"Un equivoco originato da un'asserzione infondata contenuta in una lettera inviata al ministro Franceschini che mi è stata consegnata ieri sera a Palmi e nella quale si faceva riferimento ad una sentenza del Consiglio di Stato, del 30 luglio 2009, secondo cui la competenza sullo spostamento di opera d'arte come i Bronzi di Riace non apparterrebbe allo Stato ma alle istituzioni locali.
Cosa che, essendo Sovrintendente, so che non è vera". Così Vittorio Sgarbi, raggiunto telefonicamente dall'ANSA, getta acqua sul fuoco della polemica sulla trasferta dei Bronzi di Riace a Expo 2015 e ridimensiona anche i termini del comunicato diffuso dal suo ufficio stampa.
"Avendo sottoposto il documento a Caligiuri - aggiunge Sgarbi - abbiamo convenuto assieme sul fatto che, se fosse stato come riportato nella lettera inviata al ministro dal presidente dell'associazione Amici del Museo di Reggio Calabria, Vincenzo Panuccio, sul trasferimento dei Bronzi all'Expo di Milano avrebbe potuto decidere la Regione Calabria. Ma si è trattato solo di un ipotesi. E' chiaro, e su questo non si discute, che la potestà decisoria sul possibile trasferimento dei Bronzi appartiene al ministro Franceschini e alla soprintendente Bonomi".