Direttore: Aldo Varano    

RC. Enzo Siclari (NCD): il mio credo si chiama Reggio

RC. Enzo Siclari (NCD): il mio credo si chiama Reggio
ReP
 

La politica non è come la fede calcistica, dunque io non tifo per una parte piuttosto che per un'altra.
Io CREDO all’esistenza di valori e idee. E credo in un progetto politico le cui linee programmatiche sappiano esaltare la dignità che la mia città merita.
E sono compiaciuto e mi sento tranquillizzato nel comprendere che, quand'anche dovesse vincere il centro sinistra alle prossime elezioni comunali, saranno tanti i vecchi protagonisti del vituperato “Modello Reggio" che avrebbero la possibilità di assicurare continuità progetto politico che aveva reso orgoglioso me, i miei figli a l’intera cittadinanza
reggina di fronte al Paese.
A rassicurarmi sulla continuità dovrebbe esserci il partito Repubblicano, che ha espresso per anni il vice sindaco e, addirittura, ha retto l'assessorato al Bilancio insieme con la defunta dirigente delle Finanze Comunali.
Ci dovrebbero essere molti consiglieri comunali, sempre attivi durante le amministrazioni Scopelliti e Arena e comunque parte del progetto politico in cui credo.
E dovrebbe essere presente persino qualche esponente dell’UDC, partito nostro alleato nelle consultazioni elettorali dell’ultimo decennio e che esprime tuttora le proprie forze
persino in Regione Calabria.
Dunque, sento di potere dormire sonni tranquilli se da indiscrezioni emerge un impegno a sinistra financo chi nel recente splendido passato ha raggiunto gli scranni della Giunta Comunale sotto le insegne lista Scopelliti Presidente!
Nell’auspicio che siano davvero in tanti a portare alto il vessillo di quel progetto e nella convinzione che questi sapranno dare continuità con orgoglio personale al modello di governo di cui sono eredi, auspico riescano a saltare la staccionata eretta da quel docu mento del PD provinciale, custode ed interprete dell'ipocrisia ufficiale, volto a precludere i nobili intenti dei nostri paladini.
Pur non essendo Tifoso, non tollero ipocrisie e non riconosco all'equivoco dignità alcuna.Io CREDO nel progetto, CREDO nel "Modello Reggio" e credo nella possibilità che chi ha partecipato fattivamente a quel programma possa conferire ad esso la continuità necessaria per consentire la prosecuzione di quel lavoro prematuramente interrotto.
Io CREDO nel Cuore e nell'Anima ..... di Reggio, credo nei suoi figli più dignitosi a dispetto di chi vuole resettare il recente inestimabile contributo della destra reggina alla città e farla, così, tornare all’età della pietra.
Ernesto Siclari
Presidente Circolo NCD Rhegium