Direttore: Aldo Varano    

ROSSANO (CS). Trasporto gratuito per anziani e invalidi

ROSSANO (CS). Trasporto gratuito per anziani e invalidi
ReP
 

Trasporto pubblico gratuito per anziani pensionati e invalidi civili, con una reale situazione di indigenza. Anche per quest’anno l’Amministrazione Antoniotti rinnova la convenzione con la Ias Scura, concessionaria del trasporto pubblico locale, per garantire il diritto alla mobilità in territorio urbano a cinquanta cittadini. Una preziosa iniziativa che continua ad arricchire la proposta offerta dai Servizi sociali comunali.

La Giunta municipale nella seduta di ieri (mercoledì 1 ottobre 2014) ha deliberato l’importante iniziativa a sostegno delle necessità, dei bisogni e di una maggiore integrazione dei cittadini più anziani.

A darne notizia, soddisfatto per questa coerente iniziativa del Governo Antoniotti, che continua ad essere un punto fermo nell’azione amministrativa destinata alla classe più deboli, è l’assessore al ramo, Giuseppe Librandi. Questa iniziativa – dichiara – dimostra come l’Esecutivo cittadino, nonostante il momento di acuta crisi finanziaria, sia capace di garantire tutti i servizi, sapendo selezionare le reali priorità rispetto all’effettivo bisogno sociale. Non si ferma l’impegno del Sindaco Giuseppe Antoniotti – precisa ancora Librandi – nella direzione di reperire le risorse necessarie capaci di consentire alla macchina comunale, non soltanto di garantire i servizi essenziali ma anche di migliorarli e ampliarli. Soprattutto – conclude – nel mondo del sociale e della terza età, che rimane un settore strategico e di primo piano per il Governo della Città.

La convenzione con la Ias Scura, che avrà validità fino al 30 ottobre 2015, sarà coperta con una spesa finanziaria di 6.600 euro, con una quota procapite per ogni cittadino avente diritto al servizio di 132 euro.

Il servizio sarà ad esclusivo beneficio di quelle categorie sociali che necessitano di sostegno concreto in ragione delle esigue disponibilità finanziarie degli interessati. Con le richieste che perverranno all’ufficio dei servizi sociali, sarà stilata un’apposita graduatoria che terrà conto delle reali situazioni di indigenza e, comunque, dell’Indicatore di Situazione Economica Equivalente (ISEE), inferiore a 6mila euro. L’abbonamento potrà essere rilasciato ad un solo componente del nucleo familiare.