Direttore: Aldo Varano    

CZ. Wanda Ferro consegna lavori ampliamento Parco Ippico "Valle dei mulini"

CZ. Wanda Ferro consegna lavori ampliamento Parco Ippico "Valle dei mulini"
ReP
 

Il commissario straordinario della Provincia
Wanda Ferro, alla presenza dei tecnici dell’ente, della presidente del
Centro Ippico Paola Verdina e del presidente Fise Calabria Roberto
Cardona, ha consegnato all’impresa appaltatrice Cricelli Costruzioni
Srl, che si li è aggiudicati con un ribasso del 34,442 per cento, i
lavori per la realizzazione di nuove strutture all’interno del Parco
Ippico “Valle dei Mulini”. Il progetto, su cui la Provincia ha investito
1,9 milioni di euro attraverso un mutuo contratto con la Cassa Depositi
e prestiti, di cui 1,3 per lavori, è finalizzato a dotare il Parco
ippico “Valle dei Mulini” di strutture e servizi finalizzati al
miglioramento dell’opera esistente ed alla sua funzionalità. “Il Centro
ippico della Provincia di Catanzaro – ha spiegato Wanda Ferro – è un
fiore all’occhiello del nostro territorio, rappresenta una struttura di
elevato livello per gli operatori e per gli appassionati del settore
dell’equitazione, e si è ben distinto a livello nazionale, dopo la
memorabile inaugurazione con il Carosello dei Carabinieri, con
l’organizzazione di numerosi e importanti concorsi. Con la realizzazione
delle opere di completamento di certo occuperà una posizione primaria
nei circuiti ippici nazionali ed esteri con conseguenti benefici per il
territorio provinciale e regionale. “Le opere – spiega il Commissario
straordinario della Provincia di Catanzaro Wanda Ferro - riguarderanno
la realizzazione della copertura del campo di riscaldamento o campo
prova, mediante la realizzazione di struttura portante in legno
lamellare; la realizzazione della copertura della tribuna del campo di
gara, mediante la realizzazione di una struttura portante in elevazione
realizzata con travi in legno lamellare; la realizzazione di box cavalli
nell’area servizi posta all’ingresso del centro ippico mediante
l’installazione di 160 box amovibili che ospiteranno i cavalli durante
le gare e i concorsi. Con queste nuove strutture renderemo il parco
pienamente fruibile anche durante i mesi invernali, offrendo la
possibilità di avviare iniziative con le scuole ed allargare l’attività
anche ad eventi sociali e culturali. A questo si aggiungerà, appena
arriverà il parere della Regione Calabria sull’impatto ambientale, la
realizzazione di una Club House, per allargare l’attività anche ad
eventi sociali e culturali. Il successo dell’attività svolta in questi
anni all’interno del Parco Ippico della Provincia, ha dimostrato che le
manifestazioni di equitazione non hanno soltanto una grande valenza
sportiva, ma hanno anche un’importante ricaduta turistica ed economica
sul territorio, se si considera che durante i concorsi arrivano a
Catanzaro centinaia di cavalieri con gli staff, le famiglie e un grande
seguito di appassionati”.
Il presidente della Fise Roberto Cardona, ha ricordato come il parco
“Valle dei Mulini” sia “un centro ippico tra i più importanti del sud
Italia, che ci consente di fare spiccare i nostri atleti in campo
nazionale e internazionale. L’ulteriore miglioramento del parco ippico
avviato dal commissario Wanda Ferro consentirà di ospitare in Calabria
manifestazioni internazionali di altissimo livello. Oltre a quelli dello
sport e dello spettacolo, ci sono altri aspetti dell’equitazione che
puntiamo a valorizzare, dall’equiturismo alle iniziative con i bambini”.
Per la presidente del Centro Ippico Paola Verdina “la struttura è un
posto meraviglioso, e i lavori consentiranno di implementare le
attività. La copertura del campo prove consentirà di portare al Parco
Ippico tanti bambini, e con i box fissi ci sarà la possibilità di
organizzare più concorsi perché si risparmierà in maniera significativa
sulle spese. Ciò porterà tantissime ricadute sulla città e sul
territorio, perché ogni volta che c’è un concorso ippico gli alberghi
sono pieni, e si attiva un significativo indotto economico”.
Il progetto è stato redatto all’interno dell’Ufficio tecnico dell’Ente,
dall’arch. Alfredo Gigliotti con la collaborazione del geom. Francesco
Zampa e dell’arch. Francesco Romeo come coordinatore della sicurezza.
Direttore dei Lavori è l’ing Francesco Augruso, collaudatore l’ing.
Vincenzo Coppola e Responsabile Unico del Procedimento l’ing. Antonio
Leone, tutti tecnici interni all’Ufficio tecnico dell’Ente.