Direttore: Aldo Varano    

LAMEZIA. Fallimento società, obbligo dimora per due imprenditori

LAMEZIA. Fallimento società, obbligo dimora per due imprenditori

Due imprenditori, Vito Doti e Gian Pietro Riccio, sono stati sottoposti all'obbligo di dimora per bancarotta documentale e patrimoniale al termine di una indagine coordinata dalla Procura di Lamezia Terme sul fallimento, per 2,9 milioni di euro, della società Giavi Travel. Secondo le indagini dei finanzieri della sezione di pg della Procura e del Gruppo di Lamezia, i due, ritenuti amministratori di fatto, avrebbero alterato le scritture contabili ed occultato i beni.

Secondo l'accusa, gli imprenditori avrebbero tenuto, in parte, i libri e le altre scritture contabili in modo da non rendere possibile la ricostruzione del patrimonio e del movimento degli affari, oltre ad occultare e disperdere i beni della società fallita.
In particolare, le indagini condotte dai militari della guardia di finanza avrebbero permesso di ricostruire una serie di operazioni artificiose poste in essere dagli imprenditori attraverso altre due società costituite "ad hoc" con esiguo capitale sociale, che sono state dolosamente caricate di ingenti debiti e spogliate di ogni attività di rilievo, in vista della dichiarazione di fallimento.
Nell'ambito delle indagini sono state anche denunciate in stato di libertà due donne che avrebbero aiutato i due imprenditori.