Direttore: Aldo Varano    

SUD. PASSERA: Il Governo taglia i finanziamenti

SUD. PASSERA: Il Governo taglia i finanziamenti

'Nell'accordo di partenariato proposto dall'Italia e approvato dalla Commissione Europea vi son ben 334 ''azioni'' potenzialmente finanziabili dai 43 miliardi euro di Fondi Strutturali destinati al nostro paese per il periodo 2014 - 2020. Quali sono i costi amministrativi di questa dispersione? Quali sono le ragioni economiche e politiche per cui si rinuncia a concentrare le risorse su pochi significativi progetti (grandi infrastrutture di trasporto, banda larga, ricerca e sviluppo)''? E' quanto dichiara Corrado Passera in un intervento pubblicato sul sito di Italia Unica. ''Stesso errore sembra voler fare il ministro Padoan, il quale intende proporre alla task force europea per gli investimenti di 1000 progetti da finanziare. Ma, al di la' delle dimensioni - scrive Passera - preoccupa la logica: una dispersione dei fondi in mille rivoli, in cui alcuni decisivi interventi (come l'Alta Velocita' tra Napoli e Bari e la banda ultra-larga) sono intasati da una turba di altri micro-progetti la cui efficacia e' tutta da valutare e che evidentemente mancano di ogni economia di scala e di scopo''.

''Inoltre - continua Passera nel suo intervento - sconcerto e preoccupazione per il nostro Mezzogiorno: il Governo ha deciso, di comune accordo con una Commissione Europea, di confermare il dimezzamento del cofinanziamento per gli interventi in Calabria, Campania e Sicilia passando dal 50% al 25%. Purtroppo l'Italia sembra abbandonare proprio le sue Regioni piu' bisognose di crescere. A questo danno, si rischia concretamente di aggiungere la beffa: circa 30 miliardi di euro di fondi strutturali relativi al periodo 2007-2013 stanno per essere persi definitivamente, non riconosciuti dalla UE o perfino restituiti dalle Regioni ritardatarie. Sugli investimenti - conclude Passera - i cittadini non possono e non devono accontentarsi di confusi annunci, slide e slogan, e non devono tollerare che si spendano queste risorse altrove, per miope opportunismo politico''.