Direttore: Aldo Varano    

Tuccio si presenta alla città di Reggio: “Sapremo dare risposte ai calabresi con coerenza ma in discontinuità”

Tuccio si presenta alla città di Reggio: “Sapremo dare risposte ai calabresi con coerenza ma in discontinuità”
ReP

Grande affluenza all’ E’ Hotel di Reggio Calabria per la presentazione di Luigi Tuccio quale capolista per Fratelli d’Italia - Alleanza Nazionale alle prossimi elezioni regionali del 23 novembre 2014.
Paola chiave: discontinuità.
L’avvocato Tuccio è stato presentato alla platea dallo storico esponente del partito e già senatore della repubblica Franco Bevilacqua e dal componente dell’Ufficio di Presidenza di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale ed ex sindaco di Roma Gianni Alemanno.
“Dobbiamo – ha affermato Bevilacqua – far ripartire questa Regione e lo possiamo fare sono con persone del calibro di Luigi Tuccio. Dobbiamo ridare speranza al nostro elettorato e manifestare una solida presenza del partito nel territorio. I nostri valori, sono i valori dell’elettorato di centro destra e basandoci su di essi vogliamo amministrare la Calabria, che necessita di azioni mirate allo sviluppo e alla crescita economica”.
Durante l’incontro è stata più volte ribadita la discontinuità con il passato e con l’amministrazione regionale uscente, rea di non aver saputo dare le risposte che i calabresi attendevano e soprattutto colpevole di aver ingenerato una delusione crescente nei cittadini.
“Per tutta la politica nazionale – ha dichiarato Gianni Alemanno - è fondamentale interessarsi alle regionali in Calabria. Io sostengo Wanda Ferro perché ritengo sia il miglior candidato oggi disponibile e sostengo Luigi Tuccio perché è un’ importante presenza politica rappresentando nel contempo una parte di società civile. Tuccio rafforza la nostra lista, ci dà la credibilità necessaria alla lotta alla criminalità organizzata ed è figura importante per il rilancio e lo sviluppo di questo territorio. Dobbiamo creare – ha continuato l’ex Sindaco di Roma - una discontinuità rispetto al guardando al futuro con Wanda Ferro che rappresenta l’opzione di centrodestra che mette insieme la capacità di creare sviluppo e lavoro, la vera novità del panorama politico calabrese e una grande attenzione ai valori tradizionali. In particolare Fratelli d’Italia - Alleanza Nazionale è all’interno del centrodestra il partito che segue maggiormente i problemi del Mezzogiorno e che maggiormente difende l’interesse nazionale contro l’immigrazione incontrollata e contro tutti i problemi di carattere economico e di sudditanza che abbiamo in Europa e nel Mediterraneo”.
“La presenza di Gianni Alemanno – ha dichiarato il candidato alle regionali 2014 Luigi Tuccio - è una presenza importante che fa comprendere quale sia la grande finalità di questa operazione politica, che non è solamente limitata alla tornata elettorale del 23 novembre ma è tesa a far capire la volontà di Fratelli d’Italia di radicare il partito sul territorio”.
Sulla questione ‘discontinuità con il passato’, Tuccio ha sottolineato: “Siamo usciti da un’esperienza partitica che ha creato delle grandi delusioni. L’elettorato di centrodestra aveva grandi aspettative che sono state poi deluse. Il PDL ha registrato una seconda parte della sua vita politica molto negativa e noi oggi dobbiamo fare dimenticare tutto questo. Non siamo confluiti nel Nuovo centrodestra perché non abbiamo mai deciso di derogare ai nostri principi che si mantengono invece tutt’oggi all’interno di Alleanza Nazionale. Sono convinto che i calabresi non abbiano cambiato orientamento politico nel giro di pochi anni. Nel 2010 c’era stata una vittoria schiacciante del centrodestra su tutte e cinque le provincie . Occorre creare una discontinuità, portando in Regione una classe dirigente e burocratica capace e leale. Noi oggi abbiamo il compito di attrare lo storico elettorato di centrodestra e mettere in campo una squadra che sappia dare concrete risposte”.