Direttore: Aldo Varano    

RC. Alle Muse domenica "Uno contro tutti" con Mimma La Ruffa di Uomini e Donne

RC. Alle Muse domenica "Uno contro tutti" con Mimma La Ruffa di Uomini e Donne
ReP
 

Continua con successo la programmazione del “…libero pensiero” dell’associazione culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria. Ancora un incontro accattivante quello che si terrà domenica 16 novembre alle ore 18 presso la nota Sala D’Arte di Via San Giuseppe 19.
“Uno contro tutti” questo il titolo provocatorio della manifestazione. Abbiamo pensato ricorda - Giuseppe Livoti presidente del sodalizio reggino - che ogni tanto occorrerebbe “processare” anche le fenomenologie definite del contemporaneo, fenomenologie che i mass media, la televisione ed anche la stampa fa nascere, sviluppare, creando ex - novo miti destinati a durare nel tempo, ma anche effimeri o occasionali. Questo incontro sarà così uno spazio aperto a coloro vorranno fare domande, provocare, dissacrare o esaltare un noto personaggio. Arbitri due volti della città, del mondo culturale, sociale ecc.. “avvocati per una sera” che difenderanno o saranno contrari al personaggio invitato.
Per questo nuovo appuntamento, ospite un volto della popolare trasmissione di Canale 5 “Uomini e donne”: Mimma La Ruffa.
La La Ruffa, diventa volto noto, in un periodo particolare della sua vita, quando la figlia casualmente ha scritto alla redazione della trasmissione, facendone così parte, dopo un provino, sin dalla stagione del palinsesto del 2011.
Mimma La Ruffa racconterà così al pubblico presente, il suo rapporto con la televisione, con la popolarità ma anche e soprattutto il suo essere donna, il suo ambito lavorativo da direttore sanitario presso poliambulatorio di Rosarno ma anche gli hobbies, il suo sport preferito che negli anni l’ha portata ad affrontare gare importanti come la Maratona di New York nel 2011.
Mimma La Ruffa sarà – simbolicamente difesa- da Gabriella Lax, giornalista di cultura, costume e spettacolo che ne delineerà il carattere e argomenterà sull’emancipazione della donna del Sud oggi, mentre - simbolicamente contrario - sarà il dott. Giuseppe Cartella –neuropsichiatra- che entrerà in rapporto con il tema del ruolo della donna nella società di oggi.
Una collettiva d’arte “Miti” a cura di Giuseppe Livoti proporrà questa tematica immaginata nella pittura, scultura e fotografia dagli artisti de “Le Muse”. Esporranno le loro opere: Angelo Meduri, Pasquale Ferrara, Pina Calabro’, Manuela Lugarà, Grazia Papalia, Mia, Silvana Longo, Antonella Laganà, Adele Canale, Giovanna Tripodi, Carmelo Zoccali, Piero Barbera, Adele Leanza, Domenico De Lorenzo, Mimma Gorgone, Santa Maria Milardi. La mostra sarà aperta al pubblico fino a mercoledi 3 dicembre dalle ore 18 alle ore 20.