Direttore: Aldo Varano    

LONGOBUCCO (Cs). Operai in mobilità impediscono accesso al Comune al sindaco

LONGOBUCCO (Cs). Operai in mobilità impediscono accesso al Comune al sindaco

Hanno bloccato l'ingresso del Municipio impedendo al sindaco di Longobucco, Luigi Stasi, di entrare e svolgere la normale attivita' amministrativa, i sei operai in mobilita' licenziati nel 2012 dall'impresa che si occupa dei lavori della nuova strada Longobucco-mare. I lavoratori, nei giorni scorsi,avevano denunciato il mancato reintegro nell'impresa protestando e minacciando di lanciarsi nel vuoto da un'altezza di 40 metri con in mano una bottiglia di benzina. Dopo vari incontri tra le parti e la ditta non si e' giunti alla soluzione invocata dagli operai. L'impresa ha fatto sapere che sta ormai ultimando i lavori della strada dunque non puo' riassumere le maestranze. "La situazione - afferma il sindaco Stasi - e' diventata insostenibile per il ruolo che ha il primo cittadino impossibilitato a dare soluzioni ai lavoratori licenziati. Da solo non riesco a sostenere i diversi problemi occupazionali del mio territorio, visto che ad essere senza lavoro e stipendio ci sono anche gli Lsu ed Lpu, ma ho bisogno che intervengano gli organi istituzionali preposti. Questa mattina non sono riuscito ad entrare nel mio ufficio per svolgere la mia attivita' di sindaco perche' sono stato bloccato dagli operai che non solo non mi hanno lasciato entrare ma continuano a seguirmi dovunque vada chiedendo a me risposte sul loro futuro occupazionale".