Direttore: Aldo Varano    

Vibo Valentia, Nesci e Parentela (M5s) scrivono al prefetto per i danni da cinghiali all'agricoltura

Vibo Valentia, Nesci e Parentela (M5s) scrivono al prefetto per i danni da cinghiali all'agricoltura
ReP

«Bisogna aiutare senza indugi gli agricoltori che subiscono danni da animali selvatici». È l'appello lanciato dal Movimento cinque stelle tramite i deputati Dalila Nesci e Paolo Parentela, che – hanno spiegato – «per il concreto rilancio dell'economia nel territorio vibonese, vera emergenza della Calabria», stamani hanno scritto al prefetto di Vibo Valentia, Giovanni Bruno, chiedendogli di convocare il Comitato di Maierato (Vibo Valentia) per la difesa dell'agricoltura. I due parlamentari hanno rilevato nella missiva come il problema posto risalga agli anni scorsi e non sia stato ancora risolto, nonostante gli impegni allora assunti dagli amministratori della Provincia di Vibo Valentia.
Nella lettera al prefetto Bruno, Nesci e Parentela hanno ricordato la risoluzione n. 8-00085, approvata il 29 ottobre dalla commissione Agricoltura della Camera, che, hanno poi precisato, «può essere utile riferimento per eventuali solleciti al Governo centrale da parte della Prefettura». Questa risoluzione impegna il governo ad adottare, sia in sede nazionale che in sede europea, una serie di misure per il controllo degli animali selvatici e per il pronto risarcimento dei danni subiti dagli agricoltori.
Nesci e Parentela hanno concluso la loro lettera al prefetto di Vibo Valentia manifestando «spirito di aperta collaborazione per tutte le possibili iniziative parlamentari» e invitandolo a voler segnalare l'emergenza «al Governo, già impegnato dalla riferita risoluzione».