Direttore: Aldo Varano    

CALABRIA. Da tutte le Province mobilitazione sindacale contro maxiemendamento del Governo

CALABRIA. Da tutte le Province mobilitazione sindacale contro maxiemendamento del Governo

No al maxi emendamento presentato dal governo sulla legge di stabilità che in caso di passaggio renderà di fatto inattuabile la legge Delrio, prevedendo sei miliardi di tagli in tre anni per le province, la riduzione del 50 per cento dell'organico e nessuna garanzia per il personale precario. E' per questo che, in centinaia, ieri mattina, i dipendenti delle province hanno occupato insieme ai sindacati tutte e cinque le sedi istituzionali calabresi degli enti, in contemporanea con le Province di tutta Italia.

A Catanzaro è stato preparato un documento da presentare al presidente della regione Mario Oliverio, perché si crei al più presto un osservatorio regionale sulle province, così come già avvenuto in altre regioni, non alle prese con la tornata elettorale. Oltre un centinaio i lavoratori presenti a ogni assemblea nelle cinque città, in prima linea i dipendenti della Provincia di Vibo, reduci da oltre dieci giorni di mobilitazione affiancati dalla Cgil e che sono riusciti così a sbloccare due delle quattro mensilità arretrate che gravano sui dipendenti, a causa del grave dissesto finanziario che pesa sui bilanci dell'ente.

A Cosenza i lavoratori prevedono di occupare gli uffici di via Popilia da lunedì prossimo se non dovesse cambiare la direzione presa da palazzo Chigi col maxi emendamento presentato sugli enti intermedi. Accesa la mobilitazione anche a Crotone dove i lavoratori proprio nel periodo natalizio si vedono alle prese con una mensilità arretrata.