Direttore: Aldo Varano    

RENDE (CS). Tari alle stelle, Miceli (M5S): scaricabarile inaccettabile dell’esecutivo di centrodestra

RENDE (CS). Tari alle stelle, Miceli (M5S): scaricabarile inaccettabile dell’esecutivo di centrodestra
ReP

Il regalo di Natale dell’esecutivo Manna agli esercenti rendesi è stata l’approvazione in Consiglio Comunale della rimodulazione del piano di rientro. Un’approvazione che – al contrario di ciò che va affermando l’assessore al Bilancio Crusco – non è passata all’unanimità ma a maggioranza, vedendo l’unico voto contrario quello del Movimento 5 Stelle e l’astensione (sic!) dei partiti di centrosinistra.
Il nostro voto contrario è stato determinato da due fattori: il primo riguarda la mancata operazione verità sui reali debiti del Comune di Rende promessa in campagna elettorale dal sindaco Manna e mai attuata successivamente; il secondo si riferisce agli aumenti indiscriminati che si sono abbattuti sui commercianti rendesi in un periodo di forte recessione economica dove non si generano più profitti ma solo debiti.
Secondo noi, la rimodulazione del piano di rientro avrebbe dovuto tener conto delle difficoltà economiche di tutti e non solo delle casse del Comune. Siamo sempre più convinti che chi ha generato quel debito debba pagare e che nessuna classe dirigente che dir si voglia possa nascondere le proprie inadempienze politiche ed amministrative dietro il dito dell’astensione.
Il “noi amiamo la città” e le prosopopee in Consiglio Comunale ci hanno stancati: chiediamo atti concreti a questa amministrazione e giudichiamo inaccettabile lo scaricabarile di questi giorni sull’aumento indiscriminato della Tari (che sfiora il 300%).
Invece di rateizzare a 10 anni (ma quanti commercianti ci saranno a Rende fra 10 anni?) la tassa sulla spazzatura, l’amministrazione Manna pretenda dalla ditta che effettua la raccolta indifferenziata in città il rispetto del contratto e nel caso contrario applichi le necessarie sanzioni amministrative. L’esecutivo non può distruggere il commercio per difendere soggetti che hanno attuato disastrose politiche economiche negli ultimi dieci anni a Rende.

Gruppo Consiliare Movimento 5 Stelle Rende