Direttore: Aldo Varano    

REGGIO NON TACE. Entro gennaio manifestazione di solidarietà con la Procura

REGGIO NON TACE. Entro gennaio manifestazione di solidarietà con la Procura

Il 3.1.10, per noi del movimento ReggioNonTace, continua a essere una data importante, non perché costituisce la nostra data di nascita, ma perché l’abbiamo vissuta, insieme a tanti cittadini di Reggio, comeunoschiaffoche ci ha costretti a svegliarci dall’intorpidimento della Coscienza. È stato uno schiaffo salutare, perché ci ha resipiù responsabilidi ciò che siamo soliti vivere come qualcosa che accade naturalmente; e invece ci chiude nella morsa della paura o, peggio, dell’indifferenza.

Dopo cinque anni, corriamo il rischio di riaddormentarci in una presunta normalità, e persino nell’illusione che qualcosa sia cambiato. E invecel’unica cosa che è cambiata è che ormai sappiamo che dipende solo da noi se vogliamo che tutto ricominci e continui come prima.

In questi ultimi mesi, alcuni dei magistrati che più hanno lavorato per la liberazione dalla ‘ndrangheta stanno ricevendominaccee, oltre a comunicati d’occasione, pare che siano isolati in un mare d’indifferenza. Abbiamo imparato dalle vicende del nostro Paese che il rischio che corrono questi magistrati è quello dell’isolamento, che spesso è vigilia di pericoli sempre peggiori.

Come movimento ReggioNonTace, allora, abbiamo deciso di proporre a tutti i cittadini di Reggio divivere il 3.1.15 come facemmo la sera di cinque anni fa: tutte e tutti coloro che vorranno c’incontreremo in piazza Castello, per ripetere lo stesso messaggio d’allora:

BASTA SILENZIO!

SOLIDARIETÀ CON LA MAGISTRATURA REGGINA!

Abbiamo deciso disfidare tutti alla partecipazione: cinque anni fa, solo col passaparola e coi mezzi che abbiamo – cellulari, telefoni, internet, facebook, … –in poche ore ci radunammo in oltre trecento. Certo, quella volta c’era l’ondata d’emozione del momento; ma questo non può essere un alibi.Ciascuno di noi s’impegni aPASSARE PAROLAin tutti i modi possibili e a invitare personalmente a partecipare.

Questa volta, però, non ci accontenteremo di questa manifestazione. Entro metà gennaio, organizzeremoun incontro pubblico per esprimere la nostra solidarietà alla Procura- sperando che qualcuno dei procuratori possa parteciparvi – e perdecidere insieme quali strategie mettere in atto per diventare«scorta civica della Procura».

Arrivederci, dunque, alleore 18 inpiazza Castello, sul marciapiedi dinanzi alla chiesa degli Ottimati.

Il Movimento ReggioNonTace