Direttore: Aldo Varano    

CALABRIA. Ancora indietro nella mappatura dell'amianto

CALABRIA. Ancora indietro nella mappatura dell'amianto
La presenza dell'amianto nei centri abitati, in molte tubature di acquedotti e
costruzioni in disuso, come le ex fabbriche oggi dismesse, è tuttora un problema
irrisolto nonostante la legge imponesse bonifiche nei siti inquinati già diversi
anni fa. La Calabria non fa eccezione, e l'aspetto
più inquietante è che ancora non è disponibile un quadro complessivo completo
della situazione attuale. ''La Regione - lamenta all'Adnkronos il commissario
dell'associazione Ona Cosenza Giuseppe Infusini - non ha dato molti strumenti
all'Arpacal per fare la mappatura''. Infusini sostiene che ''è necessario il
rinforzo delle unità lavorative'' per un'attività molto complessa che certamente
''non è facile''. L'Arpacal ''ha un volo di rilevamento -spiega- basato su
indagini spettrali che consente di sapere quanto amianto c'è, però per fare
questo in tutta la Calabria è necessario tempo e
personale. E poi è evidente che il telerilevamento va bene solo per le coperture
mentre per altri aspetti, come le tubature ad esempio, dovrebbero essere i
comuni a fare il censimento''. (fonte adnk)