Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Fiom, Fim e Uilm sull'ansaldobreda

REGGIO. Fiom, Fim e Uilm sull'ansaldobreda

Le Segreterie di FIM-FIOM-UILM continuano la lotta in difesa dei lavoratori di una delle ditte dell’indotto ANSALDOBREDA, iniziata per la rivendicazione di mensilità arretrate e altre importanti criticità, a cui è seguito un accordo che non ha dato gli esiti sperati, ma nei fatti ha registrato licenziamenti a nostro avviso totalmente ingiustificati e strumentali.

Abbiamo sempre difeso, tutelato e valorizzato, in prima istanza i lavoratori, a seguire l’AnsaldoBreda di Reggio Calabria, ma anche il valore aggiunto delle ditte interne reggine operanti all’interno dell’OMECA che negli anni hanno dimostrato con i fatti la loro affidabilità, il loro indiscusso valore industriale, e non per ultimo il rispetto dei propri operai.

Ed è proprio per questi motivi che non siamo disposti assolutamente a tollerare episodi del genere di una gravità inaudita.

Domani 13/01/2015, gli stessi Segretari Generali territoriali nelle persone di

Giuseppe Chiarolla (Fim), Pensabene Antonio (Fiom) e Antonio Laurendi (Uilm),

in perfetta sintonia e unitamente a tutte le RSU-RSA presenti nel sito industriale, svolgeranno un volantinaggio informativo all’ingresso della fabbrica.

Battaglieremo con tutte le nostre forze per tutelare questi lavoratori e le loro famiglie, che vivono oramai uno stato di profondo e non spiegabile disagio, poiché da giorni in protesta ai cancelli, non pagati e licenziati.

Questo massacro sociale illegittimo e ingiustificabile deve finire, e deve finire subito!

Ragion per cui le organizzazioni sindacali annunciano e proclamano, sin dalla data odierna,

che giovedi 15/01/2015 tutti i dipendenti AnsaldoBreda e delle ditte interne si fermeranno

per la prima ora di sciopero in solidarietà ai loro colleghi ai cancelli,

in ottemperanza a quanto richiesto a gran voce dall’intero popolo operaio del sito industriale Omeca.