Direttore: Aldo Varano    

Testamento biologico, Imbalzano (NCD): introdotto con modalità inadeguate"

Testamento biologico, Imbalzano (NCD): introdotto con modalità inadeguate"

ReP

“Il provvedimento che prevede l’istituzione del registro sul testamento biologico, altrimenti dette dichiarazioni anticipate di trattamento, è stato condotto in consiglio comunale con modalità assolutamente non adeguate alla delicatezza e complessità del tema.

Infatti, ancor prima di entrare nel merito di scelte che fanno riferimento a questioni etiche di supremo interesse sociale come l’integrità della persona e dunque la vita, non ho potuto esimermi dal criticare il provvedimento -innanzitutto- per le modalità con cui lo stesso è stato trattato nella commissione “Statuto e Regolamenti”, nonché la forte accelerazione impressa al medesimo per farlo giungere ad una approvazione affrettata, costi quel che costi, senza che potesse quanto meno svilupparsi -in maniera approfondita- un dibattito vero, degno e calibrato alla primaria e superiore importanza del tema della vita”.

“Una sola seduta dedicata alla trattazione della questione, all’interno della quale - dopo essersi sviluppato un dibattito povero, scarno, costituito per lo più da posizioni ideologizzate soprattutto ad opera dei proponenti- ci si è precipitosamente diretti al voto.  

Dunque, sarebbe servito ben altro per amplificare il dibattito, ad esempio si sarebbero potuti convocare degli esperti: un laico, un cattolico, finanche l’Ordine provinciale dei medici che esponessero una pluralità di visioni, una pluralità di sensibilità e su queste ciascuno potesse formarsi un rispettabile convincimento, che – credo- buona parte dei presenti in quella sede non abbia bene inteso, soprattutto avuto riguardo alle implicazioni esistenziali legate all’approvazione del regolamento ”.