Direttore: Aldo Varano    

Galati (FI): "risolvere i problemi gestionali dell'Aeroporto dello Stretto"

Galati (FI): "risolvere i problemi gestionali dell'Aeroporto dello Stretto"

ReP

“L’Aeroporto dello Stretto Tito Minniti rappresenta una infrastruttura essenziale per l’economia e la crescita del territorio delle province di Reggio Calabria, Messina e Vibo Valentia”. E’ quanto afferma l’Onorevole Giuseppe Galati, vicecoordinatore di Forza Italia in Calabria, in una interrogazione rivolta al Ministro alle infrastrutture e ai trasporti Maurizio Lupi.

“Suscitano preoccupazione e sconcerto – osserva l’Onorevole Galati - le notizie relative alla decisine dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile di non deliberare l’istanza di concessione trentennale avanzata dalla SoGas, la società che gestisce l’aeroporto di Reggio Calabria, in evidente contrasto con le rassicurazioni fornite nel mese di ottobre dello scorso anno. In quella occasione, infatti, i vertici dell’ENAC avrebbero dato disposizioni per l’avvio di forme di cooperazione ed affiancamento per il raggiungimento degli obiettivi di rilancio dell’aeroporto. Uno dei principali timori in caso di mancato rinnovo della concessione da parte di ENAC sarebbe rappresentato all’emergere del concreto rischio di un drastico ridimensionamento, se non addirittura di cessazione delle attività del complesso aeroportuale”.

“Occorre sapere quali misure il Ministro Lupi – afferma l’On. Galati – intenda intraprendere per affrontare e risolvere le problematiche di natura gestionale che affliggono lo scalo e le conseguenti prospettive di crescita futura. E’ necessario promuovere un effettivo rilancio di questa infrastruttura strategica che si colloca in un territorio a forte vocazione turistica”.

“Il riconoscimento della Città Metropolitana di Reggio Calabria – aggiunge l’onorevole Galati - comporta la realizzazione di determinate condizioni di sviluppo; il forte ridimensionamento dell’aeroporto dello stretto non si concilierebbe con l’individuazione di tale status che dovrebbe invece determinare nei prossimi anni forti ricadute sul territorio attraverso un deciso miglioramento dei servizi e delle infrastrutture”.

“Operatori economici, cittadini e istituzioni chiedono un intervento immediato: il Governo – conclude l’Onorevole Galati - intervenga con tempestività e determinazione”.