Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Confindustria su Agroalimentare e Turismo

REGGIO. Confindustria su Agroalimentare e Turismo

Le sezioni dell'Agroalimentare e del Turismo di Confindustria Reggio Calabria, hanno tenuto una riunione tecnica congiunta, per discutere del percorso comune che condurrà le aziende reggine verso l'importante appuntamento con l’Expo. All'incontro a cui hanno preso parte, fra gli altri, il presidente di Confindustria Reggio Calabria, Andrea Cuzzocrea, il presidente della sezione Turismo di via del Torrione e delegato degli Industriali calabresi per Expo 2015, Giuseppe Nucera, l’assessore alle Attività produttive del comune di Reggio Calabria, Mattia Fortunata Neto e i rappresentanti dell'Ente parco nazionale d'Aspromonte e della Coldiretti, è stato messo sul tavolo, in particolare, il pacchetto di proposte e idee operative condivise che le imprese intendono sottoporre all’attenzione del tavolo interistituzionale annunciato dalla Regione, proprio in vista della grande esposizione milanese che si aprirà il prossimo 1 maggio.

Confindustria Reggio Calabria considera l’Expo un momento di grande rilievo per il tessuto produttivo locale e, in un quadro più generale, una straordinaria opportunità per dare nuovo slancio ai comparti turistico e agroalimentare all’interno dei quali la Calabria, e la provincia reggina in particolare, possono vantare numerose eccellenze.

In quest’ottica l’associazione di via del Torrione ha inteso promuovere, ormai da diverso tempo, un confronto serrato e un’azione comune, tese alla definizione di una strategia operativa unitaria capace di creare, per le imprese dei settori coinvolti, il terreno ideale per sfruttare al meglio le occasioni di crescita e sviluppo legate ad Expo.

“Da oltre un anno – ha evidenziato a margine della riunione, Nucera - stiamo sollecitando le istituzioni di riferimento, affinché assumano impegni precisi che consentano alla nostra regione di presentarsi nel migliore dei modi ad Expo. In tal senso, purtroppo, abbiamo dovuto registrare una sostanziale lentezza sia in fase progettuale che operativa. Lentezza che oggi ci pone in una situazione di difficoltà in vista di un appuntamento che aprirà i battenti tra pochissimo tempo. In particolare – ha sottolineato Nucera – riteniamo di fondamentale importanza puntare sulla possibilità di far muovere anche verso il Mezzogiorno, e quindi la Calabria, i tanti buyers che affolleranno l’evento milanese e che per le aziende costituiscono la possibilità concreta di ampliare le proprie fette di mercato. In questo quadro, nel contesto del tavolo interistituzionale regionale, auspichiamo che si possano finalmente tradurre in azioni le idee e gli sforzi progettuali promossi dalle sezioni Turismo e Agroalimentare di Confindustria. Crediamo si debba intervenire in via prioritaria sul fronte dei trasporti, per garantire nuove tratte e tariffe agevolate tra Milano e la Calabria. Accanto a ciò – ha concluso il presidente della sezione Turismo di Confindustria Reggio Calabria – è opportuno rilanciare un programma di marketing turistico che faccia della Calabria, e del suo straordinario patrimonio paesaggistico, culturale e enogastronomico, un vero e proprio brand da esportare in tutto il mondo”.