Direttore: Aldo Varano    

Cisl Calabria su stabilizzazione Lsu-Lpu

Cisl Calabria su stabilizzazione Lsu-Lpu
 

ReP

 

Con il percorso di contrattualizzazione e stabilizzazione degli lsu-lpu in utilizzo, ai sensi del decreto interministeriale del 8-10-2014 e della legge n.147/2013, finalmente si sono concretizzati gli sforzi che in questi anni come Sindacato abbiamo messo in campo nelle tante iniziative di mobilitazione, per dare diritti e dignità a lavoratori che sono stati privati per anni di ogni copertura previdenziale. Per queste ragioni, riteniamo non più tollerabili i ritardi nel trasferimento della prima tranche delle risorse ministeriali agli Enti Locali, finalizzati al pagamento dello stipendio di gennaio, anche in considerazione del fatto che il finanziamento dei 50 milioni è legato alla Legge di Stabilità 2014.Riteniamo che dopo quindici anni di incertezze e ritardi continui nella erogazione dei sussidi, il diritto alla retribuzione in tempi certi non possa essere negato. La contrattualizzazione e la stabilizzazione degli ex lsu-lpu è una battaglia di civiltà che ci ha visto impegnati, in tutti questi anni, per dare futuro e certezze ai tanti lavoratori precari che svolgono funzioni e compiti di importanza nevralgica all’interno dei Comuni, garantendo con professionalità servizi e attività. Rivolgiamo un appello al Presidente della Regione Calabria, che ha svolto un ruolo fondamentale perché nessuno fosse escluso dalla contrattualizzazione, e alla deputazione parlamentare calabrese che si è spesa su questa vertenza, affinché rivendichino il trasferimento delle risorse ministeriali. Come CISL e FP riteniamo, inoltre, che si debba lavorare da subito per assicurare le risorse per il 20016 e per estendere le deroghe rispetto ai vincoli assunzionali, in modo tale da poter consentire una contrattualizzazione triennale che consenta la definitiva stabilizzazione che resta obiettivo irrinunciabile della nostra azione sindacale.