Direttore: Aldo Varano    

CROSIA (CS). Presentata in conferenza stampa la Calabria a Casa Sanremo 2015

CROSIA (CS). Presentata in conferenza stampa la Calabria a Casa Sanremo 2015
ReP
 

Per il quarto anno consecutivo la dinamica “Gg Eventi” di Mirto Crosia, guidata da Giuseppe Greco, porterà le eccellenze calabresi a “Casa Sanremo”. La struttura crosimirtese sta consolidando sempre di più i propri rapporti con Gruppo eventi, in particolare con Vincenzo Russolillo, ideatore, insieme a Mauro Marino dell’importante struttura che nella città ligure, in occasione del Festival della Canzone italiana, realizza l’evento collaterale in grado di offrire ospitalità ai giornalisti, artisti e addetti ai lavori. Ci sono spazi riservati alla cucina, alla musica, al benessere, alla cultura, alla satira, ma anche concorsi e campus con seminari per i giovani. Quest’anno Casa Sanremo tributa un omaggio a due grandi artisti e interpreti della musica italiana recentemente scomparsi, Pino Daniele e Mango, intitolando al primo Casa Sanremo Theatre e al secondo l’Area live.
In quest’edizione l’hospitalty assume il title Casa Sanremo Lancôme.
Lancôme ha scelto di essere presente a Sanremo perché ascoltare musica è uno dei fattori che influenzano maggiormente il benessere personale.
Il taglio del nastro, in programma domenica 8 febbraio alle ore 18, è affidato ad una madrina d’eccezione: la showgirl Anna Falchi.
Il referente per la Calabria, Giuseppe Greco, nel duplice ruolo di imprenditore e conduttore televisivo, ha invitato a partecipare aziende, associazioni e istituzioni. Diverse le adesioni calabresi. La presentazione del programma e dei partecipanti si è svolta a Rende, presso la sala meeting dell’Hotel Ariha (ex Hotel Executive).
Nell’introdurre i lavori, il sociologo e giornalista, Antonio Iapichino, che ha avuto il compito di coordinare la conferenza, ha messo in risalto l’importanza socio economica rappresentata dall’evento. Al contempo ha fatto notare l’evoluzione dell’iniziativa nazionale e la crescita esponenziale della Gg eventi, agente di Casa Sanremo per la Calabria. Un miglioramento oggettivo sia in termini quantitativi che qualitativi.
Giuseppe Greco, della Gg eventi, ha spiegato che la lounge, raffinato luogo d’incontro del Palafiori, anche quest’anno accoglierà gli ospiti con i prodotti e le eccellenze della Calabria. Insomma, il cibo come icona identitaria dei singoli territori. Ma non solo prelibatezze culinarie. Anche aziende di servizi e istituzioni. <<Abbiamo avviato un gruppo operativo>>, ha detto Greco, <<non per promuovere le nostre aziende ma per sottolineare la realtà territoriale.
Casa Sanremo rappresenta una vetrina nazionale e internazionale>>. Lo stesso Greco ha spiegato che oltre alla Calabria ci saranno altre regioni. Sarà possibile degustare i piatti tipici calabresi, con ottimi oli e vini, durante le cene di gala, ma anche grazie ai corner nell’aree relax in cui sostano e passano i vip.
Il maestro orafo Michele Affidato, ha illustrato i premi che ha realizzato per Sanremo. Diverse “opere d’arte”. Fra l’altro, ha preparato il Premio Speciale Numeri Uno “Città di Sanremo”: una palma d’argento con topazio azzurro, che verrà consegnato ad Al Bano Carrisi; il Premio per Casa Sanremo, che verrà consegnato al vincitore del 65° Festival della Canzone italiana. I premi per l’evento “Dietro le quinte”che verranno consegnati a sei personaggi che operano, appunto, dietro le quinte del mondo musicale. I premi realizzati per l’Afi “Associazione fonografici italiani” che saranno consegnati a tre personaggi della musica.
L’interior designer Cataldo Formaro, lasciando un velo di sorpresa, ha parlato della progettazione dello studio televisivo da cui si effettueranno gli speciali da Casa Sanremo.
L’avvocato Filomena Greco de iGreco, ha messo in risalto che i prodotti gastronomici rappresentano il modo migliore per portare avanti un territorio. Per iGreco è la quinta esperienza a CasaSanremo: <<E’ un’importante vetrina>>, ha detto, <<per tutte le regioni. Giuseppe Greco riesce a dare ampia visibilità al nostro territorio>>.
La Calabria porterà anche i musicisti a Sanremo: ritornerà l’orchestra di fiati “G. Puccini di Mirto Crosia, e il gruppo “Marcia libera” che sfileranno per le vie della Città dei fiori. Inoltre, sarà presente la giovane band “Gradino 23” di Spezzano Albanese. Musicisti che scrivono la loro musica, raccontano le loro emozioni e interpretano i messaggi della vita attraverso le note musicali.
Giuseppe Greco, diversificando la tipologia, ha elencato chi rappresenterà la Calabria a Casa Sanremo. Ha riferito che prenderanno parte alla cena di gala l’azienda “Perla di Calabria” con l’”Amaro bizantino”, l’azienda “Montagna” con i prodotti tipici, Pietro Tangari, meglio conosciuto come Predros, che realizzerà la pizza per gli ospiti di Casa Sanremo; verranno degustati i vini e gli oli de iGreco; la Myyour si occuperà degli allestimenti; lo studio televisivo verrà progettato da Cataldo Formaro, mentre la Ms production curerà la messa in onda dello Speciale Sanremo. La Eurografic realizzerà dei riconoscimenti per i partecipanti. I barman “Abp” prepareranno piacevolissimi cocktail ”, lo chef Mario Lavorato preparerà ottime pietanze, il Gal Sila Greca” porterà il materiale illustrativo dei vari territori di competenza. Ci saranno, inoltre, la masseria Cataldo Forciniti, il gruppo musicale “Gradino 23”, l’azienda Labonia con i prodotti sottolio e l’azienda agricola zootecnica di Domenica Ruffolo. Partecipazione attiva anche dei Comuni di Trebisacce e Crosia. Il fotografo Gabriele Tolisano avrà modo di immortalare i momenti più belli dell’evento. La fabbrica tessile Bossio si occuperà del tovagliato per la cena di gala.
Nel corso della conferenza di presentazione l’assessore ai Lavori pubblici di Trebisacce, Filippo Castrovillari ha portato i saluti dell’intero esecutivo comunale. Ha sottolineato che la Calabria ha bisogno di diffondere un’immagine diversa da quella stereotipata. Gianfranco Scarfò del gruppo “Gradino 23” ha messo in risalto che la musica deve raccontare i luoghi in cui si ispira. Dunque, la necessità di sponsorizzare in maniera positiva la Calabria. Teresa Sifonetti (Perla di Calabria) ha espresso la propria soddisfazione per la partecipazione al progetto. Giuseppe Greco ha concluso riferendo che anche quest’anno i detenuti della Casa di reclusione di Rossano stanno preparando dei premi che verranno omaggiati agli artisti.
Dott. Antonio Iapichino