Direttore: Aldo Varano    

METEO. Neve e gelo puntano a Sud

METEO. Neve e gelo puntano a Sud
Arriva il Burian, vento gelido dalle steppe russe: l'aria e le nubi in arrivo
porteranno la neve sulle regioni meridionali fino a quote prossime alla pianura.
Il sito www.ilmeteo.it segnala che la neve ha fatto la sua comparsa fino in
pianura sulla Puglia, cadendo su Bari, neve anche su Messina e su gran parte
della Sicilia orientale a quote superiori ai duecento metri. La neve potrebbe
cadere sul palermitano e messinese fino a quote prossime alla pianura o sulle
coste; neve ancora su Abruzzo, Molise, Lucania e Calabria e fino a quote pianeggianti. Nelle regioni piu'
colpite sono stati mobilitati i trattori degli agricoltori della Coldiretti per
distribuire il sale contro il gelo e togliere la neve dalle strade, soprattutto
quelle di campagna per consentire le consegne quotidiane del latte, ma anche per
rifornire i mercati di verdure e ortaggi. Ammontano gia' a milioni di euro i
danni provocati all'agricoltura dall'ondata di maltempo che ha distrutto le
coltivazioni in campo, divelto serre, allagato campi ed aziende, fatto saltare
anche mungiture e frigoriferi a causa dei black out elettrici e provocato frane
e smottamenti a macchia di leopardo lungo tutto il territorio nazionale dove si
sta valutando se esistono le condizioni per lo stato di calamita'. La neve ha
imbiancato questa mattina i colli che cingono Palermo, non solo monte Cuccio,
che con i suoi 1.050 metri e' la cima piu' alta, na spolverata appare anche
sulle vette dei rilievi di quota piu' bassa. Neve e' caduta la scorsa notte
abbondante anche sull'Etna, nell'area sommitale come in quella pedemontana.
Sulla cima del vulcano si registrati 21 gradi sotto zero, un record, ma le
temperature sono rigide in tutta la Sicilia, con -6 a Floresta (Messina) sui
monti Nebrodi, il comune piu' alto dell'isola dove nevica copiosamente; e -3 a
Enna, dove continua a cadere nevischio. Il mare e' molto agitato e anche oggi
sono interrotti i collegamenti con le isole minori. A Ustica la situazione piu'
difficile: il traghetto non la raggiunge da 12 giorni, e medicinali di prima
necessita' sono stati consegnati da un elicottero. Interrotti anche i servizi
tra Milazzo e le Eolie e tra le Egadi e Trapani. In Calabria e' tornato il freddo dopo due giorni di tregua.
Scuole chiuse in quasi tutto il Vibonese e disagi alla circolazione a causa
della neve, completamente imbiancata anche la citta' capoluogo. Situazione
complicata nei paesi montani delle Serre vibonesi dove sono all'opera i mezzi
spazzaneve al fine di garantire la viabilita' e gli spostamenti fra i vari
paesi. Gelo polare e neve a quote basse su tutto il Molise. Le scuole sono state
chiuse dai sindaci nella maggior parte dei comuni, compreso Campobasso. Problemi
alla circolazione si registrano soprattutto sulla SS650, tra Isernia e Bagnoli
del Trigno, a causa di lunghe code formate da mezzi pesanti senza catene.
Problemi anche per i collegamenti tra Termoli e le isole Tremiti, il traghetto
e' restato all'ancora nel porto molisano, a causa del mare in burrasca.