Direttore: Aldo Varano    

Ass. "Basta vittime sulla S.S. 106" apprezza interrogazione del consigliere regionale Graziano

Ass. "Basta vittime sulla S.S. 106" apprezza interrogazione del consigliere regionale Graziano

ReP

L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” apprezza l’interrogazione del Consigliere regionale On. Giuseppe Graziano presentata al presidente dell’Assise Antonio Scalzo, nel corso dell’Assemblea regionale dello scorso lunedì 9 febbraio 2015. L’interrogazione, infatti, non solo evidenzia lo stato di arretramento e di estrema pericolosità in cui versa il Ponte Molinello sulla S.S.106 a Cariati ma sprona la Regione Calabria ad assumere tutte le azioni necessarie per sollecitare un’azione immediata da parte dell’Anas Spa, al fine di tutelare l’incolumità degli utenti e mettere definitivamente in sicurezza un “punto critico” presente sulla “strada della morte” che purtroppo ricordiamo per aver causato nel passato diversi incidenti anche mortali. «L’iniziativa dell’On. Graziano è gradita alla nostra Associazione – dichiara Fabio Pugliese – che rileva con enorme soddisfazione l’ampio interesse presente oggi sul Ponte Molinello da parte delle diverse istituzioni che intendono mobilitarsi e spronare chi ancora non lo ha fatto per la risoluzione immediata di questo problema serissimo».«Ha fatto bene l’On. Graziano a sollecitare la Regione Calabria che, a nostro giudizio – continua Pugliese – può e deve dare un segnale di discontinuità con il passato sulla S.S.106 in Calabria così come è necessario che anche i territori facciano la loro parte». «L’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” – afferma Pugliese - aspetta ancora da agosto scorso la riunione per l’istituzione del Tavolo Tecnico sulla S.S.106 proposta dal Comune di Rossano insieme ai comuni del basso jonio che hanno già approvato la delibera per la S.S.106 e ritiene opportuno e doveroso che questa iniziativa sia avviata al più presto e veda partecipi anche i rappresentanti regionali indipendentemente dalla loro collocazione politica». «Il problema dell’ammodernamento della Statale 106 – conclude Pugliese – non ci stancheremo mai di ribadire che non ha alcuna appartenenza politica ma è più semplicemente un problema che riguarda tutti indistintamente e, quindi, da tutti deve essere affrontato con la massima serietà e con un rinnovato e determinato spirito costruttivo».