Direttore: Aldo Varano    

SOVERIA MANNELLI (CZ). Raccolta differenziata: secondo comune della provincia

SOVERIA MANNELLI (CZ). Raccolta differenziata: secondo comune della provincia

Il comune di Soveria Mannelli, con il suo 53,29%, secondo i dati del rapporto annuale Arpacal sulla raccolta differenziata, è il secondo comune della provincia di Catanzaro. Un risultato, questo, salutato positivamente dall’amministrazione comunale, che premia il lavoro svolto in questi anni con l’implementazione del servizio della raccolta differenziata porta a porta integrale, eliminando i cassonetti per le strade.<<Un’operazione fatta in piena emergenza rifiuti – afferma Pascuzzi – , quando nessuno si sarebbe sognato di eliminare i cassonetti stradali con il rischio di aggravare lo stato di emergenza ambientale. Invece siamo stati premiati, anche grazie allo spiccato senso civico della cittadinanza, che per la maggior parte ha salutato con favore l’iniziativa. Con il nuovo sistema – aggiunge - abbiamo registrato picchi di raccolta differenziata fino al 67%, quando si partiva da un misero 20% circa, con un incremento costante del 33% in un solo anno. Ora stiamo aspettando l’ultimazione dei lavori della nuova isola ecologica per poter rilanciare ulteriormente il servizio, soprattutto rivolgendoci alle scuole. Con la nuova infrastruttura realizzata nel totale rispetto dell’ambiente, renderemo più interessante il servizio per i cittadini, con meccanismi di premialità. Si tratta di un primo obiettivo – prosegue – che come Comune abbiamo raggiunto in due anni e che ci vede secondi solo al Comune di Pianopoli, dove, tra l’altro, è attiva una discarica. Come amministrazione comunale, però, non ci fermiamo a questo. Infatti, è nostra intenzione sfidare amichevolmente Pianopoli, per diventare il primo Comune della provincia. >>L’amministrazione comunale di Soveria Mannelli, infatti, nonostante le difficoltà economiche dovute alla situazione finanziaria trovata al momento del suo insediamento, sta lavorando per far sì che l’importante centro del Reventino si doti di un’area per il conferimento di rifiuti moderna ed attrezzata, ritenendolo un anello fondamentale nella gestione dei rifiuti. Il centro di raccolta, quindi, rappresenterà uno dei principali strumenti per dare pratica attuazione alle indicazioni previste dalla normativa di settore dando un contributo notevole all’incremento della raccolta differenziata, in uno con i meccanismi premiali già previsti dall’Amministrazione. Al riguardo Pascuzzi ricorda che <<in consiglio comunale abbiamo approvato un regolamento per il funzionamento dell’isola ecologica che si intreccia, per alcuni aspetti, anche con quello Iuc (imposta unica comunale) ed esattamente con la disciplina prevista per la Tari (tassa sui rifiuti). Diventerà operativo con l’isola ecologica e prevede dei meccanismi di premialità in favore dei cittadini che decideranno di conferire direttamente nell’area la propria raccolta differenziata, che godranno di uno sconto sulla tariffa Tari, proporzionato al materiale raccolto in maniera differenziata, che sarà ivi pesato e registrato dagli operatori autorizzati. La riduzione, applicata a conguaglio – aggiunge il primo cittadino - , potrà cumularsi fino al 100% della quota variabile della Tari, che sarà determinata con la delibera di approvazione delle tariffe in seno al Piano finanziario che definisce ogni anno il costo di gestione dei rifiuti urbani. Lo scopo delle riduzioni – conclude Pascuzzi - è unicamente quello di educare gli utenti ad una corretta raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani (Rsu) finalizzato ad ottenere la valorizzazione del materiale conferito ai fini del riciclo e la potenziale progressiva riduzione dei costi di gestione del servizio. Per avere diritto alle riduzioni il conferimento del rifiuto differenziato dovrà infatti essere pienamente rispettoso delle modalità di conferimento di ogni materiale, altrimenti sarà considerato indifferenziato>>.