Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Presentato a Confindustria il master "Data Intelligence e Smart Government" per la PA

REGGIO. Presentato a Confindustria il master "Data Intelligence e Smart Government" per la PA

E’ stato presentato nel Salone di Confindustria Reggio Calabria il Master universitario executive di primo livello in “Data Intelligence e Smart Government per la Pubblica Amministrazione”, organizzato dall’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria, da H. Optima e MRT in collaborazione con Agenzia per l’Italia Digitale. I contenuti del master, il cui termine ultimo per l’iscrizione scade il 28 febbraio, sono stati illustrati nel corso di un incontro a cui hanno preso parte il presidente del Gruppo Giovani dell’associazione di via del Torrione, Angelo Marra, il rettore dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri”, Salvatore Berlingò, il marketing research team, Marco Panuccio e il rappresentante dell’associazione di promozione sociale “Monithon Calabria”, Patrizia Forgione.L’iniziativa è rivolta a dipendenti pubblici e a cittadini italiani e stranieri in possesso del diploma di laurea triennale o di laurea specialistica, e nasce con l’obiettivo di fornire nuove conoscenze e competenze a professionisti che vogliono operare a supporto della pubblica amministrazione europea, nazionale e locale. Il corso, che avrà inizio a marzo 2015, si svolgerà nella sede della “Dante Alighieri”, e si svilupperà lungo 400 ore didattiche, 400 di stage, che si terranno in Italia e all’estero in vari enti pubblici locali e nazionali e istituzioni europee, e 650 ore di attività integrative. A conclusione del ciclo di studio e dopo il superamento dell’esame finale, al candidato verranno conferiti 60 crediti formativi universitari. L’Inps ha già erogato 5 borse di studio a copertura totale per dipendenti e funzionari pubblici.“Il tema della formazione rappresenta una delle sfide più importanti – ha detto Marra – che il mondo dell’impresa e quello della pubblica amministrazione, sono chiamati a vincere. Strumenti come questo, costituiscono un valido supporto per sostenere i processi di crescita e progressivo miglioramento, della complessa macchina burocratica e quindi dei suoi rapporti con il tessuto produttivo”.“L’importanza del master sta soprattutto nel fatto che i nostri allievi – ha sottolineato Berlingò – si possano cimentare in esperienze formative nel quadro dello sviluppo del nostro territorio”.