Direttore: Aldo Varano    

VIBO. Provincia, dipendenti senza stipendio proclamano sciopero

VIBO. Provincia, dipendenti senza stipendio proclamano sciopero

 

I lavoratori della Provincia di Vibo Valentia, senza stipendio da cinque mesi, hanno proclamato lo sciopero a partire da lunedi' prossimo. La decisione, che prevede l'avvio delle procedure per l'astensione dei dipendenti, e' stata adottata dopo il fallimento del tentativo di conciliazione avviato mattina tra l'ente le organizzazioni sindacali. "Si tratta - afferma Alfredo Iorno, segretario generale della Fp-Cgil - del primo caso nazionale dalla legge Delrio a oggi, anche perche' la Provincia di Vibo e' l'unica, insieme a quella di Biella, in Italia, oberata dallo stato di dissesto finanziario. La legge Delrio e i provvedimenti legislativi successivi cominciano a fare vedere tutte le loro crepe. Sono gravissimi i tagli che il governo con la legge di stabilita' ha inflitto alle Province, mettendo a rischio i servizi ai cittadini e precarizzando i lavoratori pubblici, e cambiando in modo repentino quello che prevedeva la riforma Delrio. Il riordino delle Province, infatti, prevedeva il trasferimento delle funzioni non fondamentali ad altre istituzioni insieme alle risorse e al personale relativo, con la salvaguardia dei servizi e dei livelli occupazionali". "La riduzione della spesa del personale delle Province del 50% crea in Calabria - prosegue Iorno - la messa in esubero di 2500 dipendenti, ma non si puo' dimenticare che in regione ci sono 238 Comuni in stato di dissesto o predissesto. Questa della Provincia di Vibo e' la prima de'bacle di molte altre, che purtroppo immaginiamo prossime. Chiediamo al presidente della Regione di sollecitare l'immediata convocazione della cabina di regia al fine di dare applicazione a normative e decreti ah hoc per definire le funzioni delegate e per garantire i livelli occupazionali in una regione che certamente non ha bisogno di altri disoccupati".