Direttore: Aldo Varano    

CALABRIA. Pasqua (Oliv. Pr): "occorre rimodulare IMU agricola"

CALABRIA. Pasqua (Oliv. Pr): "occorre rimodulare IMU agricola"

ReP

“Occorre rimodulare immediatamente l’Imu agricola. E battersi per la difesa del comparto più importante dell’economia calabrese che, se non ricondotto a normalità, rischia di mandare in crisi centinaia di imprese con l’inevitabile perdita di importanti livelli occupazionali”. Lo asserisce il consigliere regionale Vincenzo Pasqua (Oliverio Presidente), che aggiunge: “E’ compito della politica assumersi la responsabilità di rappresentare al Governo ed al Parlamento la gravità della situazione. Occorre eliminare un provvedimento distruttivo come l’Imu agricola e tutelare la competitività e la redditività delle imprese che operano in un settore strategico per la ripresa e lo sviluppo della nostra regione. Anche dinanzi ad emergenze che hanno un enorme impatto sociale come quella rappresentata dagli agricoltori - precisa Pasqua - l’istituzione, da parte del Consiglio regionale, di una Commissione per l’emergenza occupazionale avrebbe grande impatto, poiché garantirebbe una sede istituzionale di ascolto ed elaborazione delle proposte indispensabili per uscire da situazioni che, a causa del difficile memento di confusione che vive la politica nazionale e calabrese, rischiano di acuire i drammi sociali della Calabria e di mettere a rischio la stessa tenuta della democrazia. È necessario – conclude il consigliere regionale - intervenire concretamente dando risposte alla gente che perde il posto di lavoro e cade nella disperazione più assoluta. Bisogna fornire loro la massima assistenza anche in funzione di ciò che la Regione può, e deve fare, per aiutare i lavoratori e le realtà produttive, portando a conoscenza dei cittadini tutti i bandi regionali che possono essere loro utili per difendere e rilanciare l’occupazione. La gente ci ha votato per cambiare la Calabria ed è per questo che bisogna cambiare registro anche nell'approccio a tutte le gravi emergenze che affliggono la nostra terra”.