Direttore: Aldo Varano    

CATANZARO. Viabilità provinciale, Guerriero incontra il presidente della Provincia

CATANZARO. Viabilità provinciale, Guerriero incontra il presidente della Provincia

ReP

Il consigliere comunale di Catanzaro, Ivan Cardamone, si sveglia dal lungo sonno – in perfetto stile bella addormentata nel bosco – e ci racconta la favola di strade provinciali progettate e finanziate dall’amministrazione di centrodestra, maldestramente ‘bloccate’, per non si sa quali interessi, dall’attuale governo provinciale di centrosinistra. La cosa migliore che gli riesce è quella di scaricare responsabilità politiche ultraventennali, riconducibili tutte alla sua parte, prima di tutto nei ritardi accumulati nella conclusione dei lavori della Strada provinciale 57, la cui apertura è stata preannunciata almeno sei volte: l’attenzione al pericolo per le abitazioni circostanti diventava prioritario soprattutto in periodo elettorale. Cardamone, invece di attaccare in maniera strumentale l’amministrazione provinciale guidata dal presidente Enzo Bruno che, nonostante le ristrettezze economiche determinate dalla riforma Delrio e dalla legge di stabilità, si sta impegnando sin dal suo insediamento per intervenire sul sistema viario affrontando atavici ritardi, dovrebbe preoccuparsi di quello che gli compete in quanto presidente del consiglio comunale di Catanzaro, per esempio convocando il civico consesso che resta ben lontano dall’aula rossa dal lontano mese di dicembre. E’ come se, guardando in casa delle altre amministrazioni e mettendo conto alle presunte manchevolezze della Provincia, si tenessero lontano dai riflettori ben altre carenze amministrative, gestionali e anche politiche che interessano direttamente Palazzo de Nobili. E il Comune di Catanzaro in quanto a disagi dovuti alle condizioni disastrose del manto stradale, carreggiate accidentate e manutenzione carente delle strade avrebbe molto da “insegnare”, nonostante quanto riportato in qualche pubblicazione propagandistica.Questa mattina ho incontrato il presidente della Provincia, Bruno, che non solo mi ha rassicurato in merito alla prossima apertura della strada provinciale 57, ma mi ha anticipato di aver incontrato proprio ieri – dopo il sopralluogo lungo la Janò-Arsanise che vedrà la rimozione del semaforo installato da tempo – l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Nino De Gaetano, per programmare una serie di interventi, non solo per fare fronte all’emergenza. L’amministrazione provinciale guidata da Bruno ha sbloccato una serie di progetti infrastrutturali fermi da tempo in provincia, senza tralasciare attenzione alla viabilità che insiste nel capoluogo di regione, rivendicando la centralità di Catanzaro nel disegno del nuovo Ente di Area vasta a supporto di tutta la Calabria. Tutto questo ci lascia ben sperare sul futuro dell’azione amministrativa del centrosinistra a Palazzo di Vetro e dell’attenzione che rivolgerà agli interessi delle comunità dei 80 Comuni della Provincia. Ci piacerebbe tanto poter dire lo stesso dell’amministrazione di centrodestra a Palazzo de Nobili, che insiste nel sorpassare la massima assemblea democratica togliendo voce al protagonismo della città silenziando i suoi rappresentanti eletti.