Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Falcomatà incontra gli studenti del Gulli

REGGIO. Falcomatà incontra gli studenti del Gulli
 

Proseguono gli incontri del sindaco Giuseppe Falcomatà con gli studenti delle scuole. Nella mattinata ha incontrato le classi quinte del liceo Tommaso Gulli nell'ambito della "settimana della cultura alternativa" organizzata dai giovani ragazzi. "I giovani hanno bisogno di modelli etici a cui fare riferimento" ha affermato il dirigente scolastico Alessandro De Santi. A parlare ai giovani Giuseppe Falcomatà che di settimana in settimana sta incontrando gli studenti delle scuole reggine. "Amministrare una città non è semplice, soprattutto una città sciolta per contiguità mafiosa: politica e criminalità decidevano assieme le sorti della città. Per questo la prima amministrazione dopo lo scioglimento, deve partire dalla legalità, abbiamo riaperto i portoni di Palazzo San Giorgio, perché il comune riapre le porte ai cittadini. Per lo stesso motivo abbiamo deciso di fare la diretta streaming dei consigli comunali. La società AVR, preposta allo smaltimento dei rifiuti, farà le assunzioni attraverso l'ufficio di collocamento, rispettando la legge, con riserve ai figli di vittime di mafia, per i disabili abili al lavoro perché anche i cosiddetti figli di nessuno devono avere la possibilità di poterci provare. Il percorso di legalità deve partire dalla scuola". Ha poi parlato dell'avvio della raccolta differenziata, già partita nelle periferie sud della città e che la prossima settimana partirà nella zona nord. Presto prenderà avvio il progetto il verde è al verde 2.0 che darà la possibilità a chi vuole, di prendersi cura di uno spazio verde della città". Proposta accolta con entusiasmo dai giovani studenti. "Riscopriamo il senso della bellezza, "Reggio è l'unica città al mondo dove puoi sciare e vedere il mare, -ha proseguito il primo cittadino -una posizione strategica ed unica al mondo in cui cresce un frutto, il bergamotto, il cui significato è frutto del Signore, cresce soltanto tra Brancaleone e Villa San Giovanni e la cui essenza viene utilizzata per tutti i profumi del mondo. Ma è anche utilizzato a scopo curativo, questo dono è molto più conosciuto ed apprezzato all'estero anziché da noi". Infine il sindaco, da fratello maggiore, ha voluto trasmettere ai giovani il senso di alcune sue esperienze "Non abbiate paura di fare delle scelte, nella mia vita ho fatto tanto errori che mi hanno portato ad essere la persona che sono, perché tramite gli errori capiamo qual è la strada giusta. Siate ambiziosi, non abbiate paura se vi dicono di lasciare perdere, se abbiamo un sogno in cui crediamo fortemente, seguiamolo, non accontentatevi per essere artefici del vostro destino. Se seguiamo i nostri sogni, le nostre ambizioni". Via poi alle domande dei ragazzi curiosi di conoscere la giornata tipo del sindaco ma anche dei problemi della loro città.