Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Mozione Ripepi, Marra (PD): "non c'è alternativa alla famiglia naturale"

REGGIO. Mozione Ripepi, Marra (PD): "non c'è alternativa alla famiglia naturale"
 

rep

Sono fermamente convinto che le polemiche innescate sulla discussione dell’ultimo Consiglio Comunale circa il tema della “famiglia naturale”, rischiano di essere strumentalizzate se non affrontate con la giusta libertà di coscienza che dovrebbe accompagnare ogni singolo cittadino, ancor prima che singolo Consigliere Comunale.E mi stupisce ancor di più che tali “avversità” provengano da dirigenti del partito di cui faccio parte, quando in altre occasioni hanno taciuto, lasciando trasparire una lontananza e un certo distacco nei confronti di questa Amministrazione, che sta cercando di risolvere le criticità della nostra città con l’impegno e la dedizione di tutti i giorni. Quando parlo di “famiglia naturale”, mi riferisco ad ogni unione sociale, culturale e normativa, creata dal rapporto di un uomo e una donna, così come sancito dalla nostra Costituzione, e a mio modesto avviso, dalla legge naturale che non può e non deve essere mai messa in discussione. Contestualmente combatteremo civilmente e politicamente ogni forma di omofobia, questo è anche superfluo sottolinearlo, prova tangibile ne è stata l’approvazione della proposta del collega Quartuccio, sulla Costituzione Parte Civile del Comune di Reggio Calabria contro reati riguardanti la discriminazione a sfondo sessuale, razziale e di genere, praticati ai danni di qualsiasi individuo. Il Consiglio Comunale, all’unanimità dei presenti, tranne il suo Presidente, Demetrio Delfino, ha dichiarato “la propria opposizione a qualunque tentativo di introdurre nell’ordinamento giuridico disposizioni normative tali da alterare la stessa struttura della famiglia”. E menomale! Questo è un impegno morale e non solo politico, anche se qualcuno sostiene che un Consiglio Comunale non può influenzare l’ordinamento giuridico italiano: Non è nostra intenzione farlo! Né tantomeno elargire voti - questa prerogativa la lascio ai docenti - o giudizi in tal senso. Per quanto riguarda le unioni civili e l’ eventuale Registro Comunale da istituire, sono fermamente contrario, a prescindere dagli impegni presi in campagna elettorale dalla porzione di maggioranza che rappresento. Detto questo, combatterò con le unghie e con i denti per continuare a rispettare il programma ed il percorso di cambiamento messo in moto da questa Amministrazione e dal Sindaco Falcomatà. Non mancheranno momenti più approfonditi di discussione e di confronto, perché è doveroso in un Partito attento alle esigenze sociali di una comunità importante come quella di Reggio Calabria, ma senza tralasciare assolutamente l’importanza e la rilevanza di quel mondo interiore che è rappresentato in ognuno di noi.     

Enzo Marra – Consigliere Comunale PD