Direttore: Aldo Varano    

Operazione "Bucefalo", CGIL: "bene lavoro della magistratura"

Operazione "Bucefalo", CGIL: "bene lavoro della magistratura"
 

rep

La CGIL sostiene con forza il lavoro della Procura e della DDA reggina anche nell'occasione di quest'ultimo e importante colpo inferto al potere economico della 'ndrangheta, con l'operazione che ha portato alla notifica di 11 ordinanze di custodia catelare e al sequestro di diverse aziende nel parco commerciale Annunziata di Gioia Tauro e ad altri beni per un importo complessivo di oltre 210 milioni di euro. È un'altra operazione tesa ad indebolire la presenza economica della ndrangheta, la sua infiltrazione nelle attività commerciali e produttive e che dà un colpo significativo ad una delle famiglie di ndrangheta, quella dei Piromalli, tra le più potenti e temute di tutta la provincia. Il 22 gennaio scorso, la segretaria nazionale della CGIL Gianna Fracassi venuta nella Piana di Gioia Tauro nell'ambito della campagna nazionale per la legalità,  aveva sottolineato che per contrastare adeguatamente le mafie fosse necessario colpirne gli interessi economici e rafforzare la capacità di sequestro e confisca dei beni. È questa la strada che bisogna percorrere per togliere forza economica alla mafia, oltre all' adeguamento degli organici di magistratura e forze dell'ordine promesso ma non mantenuto dal Ministro degli Interni, Alfano.Per questo rilanciamo tutte le nostre proposte in merito,  a cominciare da quelle sull'Agenzia nazionale, sulle confische e sui sequestri e, ovviamente, sulle tutele concrete per i lavoratori che, come nel caso delle aziende del parco commerciale, rischiano di perdere il posto di lavoro ed il salario.   

                                                                               Segreteria CGIL Calabria 

                                                                               Segreteria CGIL Piana di Gioia Tauro