Direttore: Aldo Varano    

CATANZARO. La Provincia presenta Hearth Hour 2015

CATANZARO. La Provincia presenta Hearth Hour 2015
 

“Può una sfida cambiare il mondo? Per il WWF sì, se coinvolge l’intera comunità globale in concrete azioni di sostenibilità e la posta in gioco è la salvezza della vita sul pianeta. L’occasione è quella dell’Ora della Terra, la più grande mobilitazione globale per fermare il cambiamento climatico che torna dopo aver coinvolto l’anno scorso milioni di cittadini, istituzioni, imprese”. E’ quanto si legge nella presentazione della “Earth Hour. Sfida il mondo per il cambiamento climatico, Change Climate change”.E la Provincia di Catanzaro ha raccolto la sfida: insieme al WWF Catanzaro Onlus organizzerà la manifestazione Earth Hour 2015 al Parco della Biodiversità Mediterranea di Catanzaro. Da sempre sensibile alle tematiche ambientali e del risparmio energetico, in qualità di Ente aderente all’iniziativa e partner per l’evento del WWF Catanzaro Onlus, l’amministrazione provinciale aderisce all’evento mondiale con una manifestazione che si svolgerà sabato 28 marzo 2015 al Parco della Biodiversità Mediterranea di Catanzaro, durante la quale all’interno del parco verranno spente progressivamente le luci delle installazioni e delle sculture presenti. L’evento che porterà la nostra Provincia alla ribalta nazionale, rientrando nell’elenco dei 200 spegnimenti previsti in Italia, è stata presentata questa mattina nella Sala Giunta della sede dell’amministrazione provinciale alla presenza del presidente dell’Ente, Enzo Bruno, del dirigente del settore competente, Rosetta Alberto, del presidente del WWF Catanzaro Simona Curatola e del vice coordinatore delle Guardie ambientali WWF, Francesco Amato. “Siamo fieri di partecipare all’evento italiano del WWF che diventa una importante occasione per una campagna di sensibilizzazione contro l’aumento delle emissioni di gas climalteranti in atmosfera, e di farlo con una grande manifestazione al Parco della Biodiversità che rappresenta un patrimonio ‘verde’ per la Calabria, non solo per la città di Catanzaro – ha esordito il presidente -. Si tratta della più grande mobilitazione globale del WWF che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, coinvolge cittadini, istituzioni e imprese in azioni concrete per dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. Una mobilitazione che vuole essere segno tangibile di attenzione alla cura dell’ambiente e alla difesa del diritto delle future generazioni di vivere in un contesto sano – ha detto ancora il presidente Bruno -. Dobbiamo mobilitarci tutti, fare la nostra parte e pretendere che i Governi assumano la crisi del clima come priorità. Da un mondo basato sui combustibili fossili, è necessario approdare ad uno fondato su risparmio, efficienza e rinnovabili. Le giovani e le future generazioni hanno diritto a ricevere in eredità un mondo pieno di vita e che non sia condannato a cambiamenti climatici catastrofici”. Il presidente Bruno ha voluto rivolgere un particolare apprezzamento per il lavoro e gli sforzi condotti anche in questa occasione nella gestione del Parco della Biodiversità alla dirigente del settore, Rosetta Alberto. “L’evento italiano ha ricevuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica – ha spiegato la dirigente Alberto -. Per l’occasione, abbiamo chiesto a tutte le scuole primarie della città di Catanzaro di aderire con le proprie classi alla manifestazione, in particolare attraverso la partecipazione al concorso appositamente organizzato dalla Provincia di Catanzaro e intitolato: “Spegni le luci, accendi le idee!”, consistente nell’ ideazione di un messaggio e nell’elaborazione di un prodotto grafico da parte degli studenti delle scuole catanzaresi e che avrà come tema il risparmio energetico ed i cambiamenti climatici. In questo siamo stati supportati dall’attività dei responsabili del WWF Catanzaro con i quali da tempo collaboriamo in maniera proficua”. Nel corso della manifestazione, durante l’ora di buio prevista, la frase ritenuta più rappresentativa verrà letta in tutte le lingue del mondo dagli alunni della scuola vincitrice insieme all’esposizione dell’elaborato grafico premiato. Sono programmati inoltre altri eventi, tra cui una coreografia offerta da una scuola di danza, un gruppo di sbandieratori e un gruppo musicale che suonerà in acustico nell’anfiteatro del parco.