Direttore: Aldo Varano    

VIBO V. Si ricostituisce l'Associazione "Da Donna a Donna Onlus"

VIBO V. Si ricostituisce l'Associazione "Da Donna a Donna Onlus"
 

Si ricostituisce e riorganizza l’Associazione vibonese “Da donna a donna ONLUS”. Nata nel 2007 come libera associazione senza scopo di lucro, da anni è impegnata nella difesa dei diritti delle donne con lo scopo di prestare sostegno e tutela legale, psicologica e medica a donne vittime di violenza che vivono situazioni di difficoltà e disagio nell’ambito familiare e sociale. Oggi l'associazione è presieduta dall’avv. J. Azzurra Pelaggi con la collaborazione di un rinnovato e numeroso consiglio direttivo, tutto al femminile, composto da giovani e capaci professioniste della provincia di Vibo Valentia, determinate nel condurre la battaglia per contrastare la violenza nei confronti delle donne. Eccone i nomi: l’avv. Danila Francese, la dr. Danila Tavella, l’avv. Maria Teresa Battaglia, la dr. Farmacista Maria Luisa Pronestì, la dr. Educatore di comunità Annamaria Zagarella, l’avv. Annamaria Stanganello, l’avv. Maria Luisa Ciconte,  l’avv. Giuseppina Brasca, l’avv. Giovanna Zangara, l’avv. Maria Rosaria Garrì, l’avv. Rossana Pascale, l’avv. Mariella Severino, la Psicologa-Psicoterapeuta Dorotea Bardari, l'Assistente Sociale Maria Pagnotta. L’Associazione ha oggi sede in Vibo Valentia, via Modera Durant, num. Tel. 0963-591592, indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., e offre anche telefonicamente informazioni e consulenze in diritto di famiglia e del lavoro, psicologia e salute. La violenza sulle donne è attualmente una delle violazioni dei Diritti Umani più diffuse che negano il diritto delle donne all’uguaglianza, alla sicurezza, alla dignità, all’autostima e l’opportunità di godere delle libertà fondamentali. I dati ISTAT su questa problematica sono quanto mai inquietanti, per cui l'associazione intende collaborare con le Istituzioni presenti sul territorio Vibonese (scuole, Enti pubblici, Comunità religiose) e con le numerose associazioni femminili e non, clubs service, organismi di parità, movimenti di volontariato, centri antiviolenza e fondazioni calabresi, con l’obiettivo di stimolare la sensibilità al tema e l’assunzione di responsabilità dei decisori politici, degli operatori socio-sanitari, del privato sociale e dell’opinione pubblica, affinché i livelli istituzionali competenti possano garantire quei soccorsi necessari per le vittime, ma soprattutto promuovano la più puntuale prevenzione. Lo scopo primario dell'associazione è quello di rendere più facile l’accesso da parte delle donne a quelli che oggi sono gli strumenti disponibili di repressione di tali fenomeni svolgendo, in primis, un’attività di informazione e consulenza sulle leggi oggi vigenti, sui mezzi di supporto, sia medici che giuridici, esistenti e di immediata fruizione; in secondo luogo, quando è necessario, l’attività di consulenza dell'associazione si trasforma in assistenza vera e propria, suscitando l’intervento sul campo delle volontarie per prestare il proprio contributo non solo professionale ma, il più delle volte, umano al fine di prevenire epiloghi tragici e supportare le vittime nel percorso di allontanamento-denuncia dal proprio aguzzino. Nel perseguimento di questi fini, l'ass. Da Donna a donna persiste tenacemente nell'intento di realizzare una “Casa di accoglienza temporanea per ragazze madri, donne vittime di violenza domestica, donne extra-comunitarie in difficoltà” in Vibo Valentia, che funga da rifugio per tutte le donne vittime di violenza/abuso ed offra loro un ambiente protetto e accogliente che:aiuti a mettersi in contatto con strutture residenziali protette per donne e minori in particolari condizioni di emergenza;crei gruppi di auto aiuto per le donne che hanno subito violenza offrendo loro la possibilità di sviluppare legami personali e di condividere le "esperienze indicibili";promuova la cultura della non violenza;attivi percorsi di formazione/informazione sulla violenza di genere coinvolgendo gli operatori dei servizi territoriali;consolidi attività di prevenzione/sensibilizzazione rivolte essenzialmente ai giovani (14-18 anni) attraverso attività laboratoriali condotte con il coinvolgimento degli istituti scolastici e dei centri di aggregazione giovanile del territorio.La conferenza stampa di presentazione dell’Associazione si terrà il giorno 25 marzo 2015 alle ore 11.00 presso la sala delle assemblee del CSV della Provincia di Vibo Valentia

Il Direttore del CSV Maurizio GRECO