Direttore: Aldo Varano    

Discarica di Scala Coeli (CS): il Dipartimento Ambiente eTerritorio sospende i conferimenti

Discarica di Scala Coeli (CS): il Dipartimento Ambiente eTerritorio sospende i conferimenti
 rep

In relazione a quanto pubblicato oggi da alcuni organi di stampa regionali con riferimento alla vicenda della discarica per rifiuti speciali non pericolosi sita in località Pipino del Comune di Scala Coeli, il Dipartimento Ambiente e Territorio della Regione Calabria precisa quanto segue:

   
  1. l’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) per “l’autorizzazione all’esercizio dell’attività” di tale discarica è stata rilasciata nel 2010;

  2. l'apertura della suddetta discarica e l'avvio dell'autorizzazione medesima risulta comunicata, ai sensi di quanto disposto dall'art. 29decies co. 1 del D. 19s n. 152/2006, dal gestore con nota prot. n. 5712 del 17.01.2012;

  3. nel frattempo, il parere espresso dal Consiglio di Stato reso nell’ambito del procedimento di cui ai ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica proposti dal Comune di Scala Coeli (CS) e dal Movimento Rosso Verde-Forum Ambientalista avverso il provvedimento di AIA rilasciato con DDG n. 4180/2010,pur respingendo le impugnative proposte dai succitati ricorrenti, ha individuato nella norma regionale di cui all'art.31 della l.r. 35/2012 (con il quale si modifica l'art. 51 della legge urbanistica regionale n. 19/2002) l'inibizione, allo stato, dell'apertura della discarica: "tale disciplina legislativa sopravvenuta non travolge, di per sé, gli atti impugnati in quanto adottati precedentemente alla sua entrata in vigore: ma rebus sic stantibus inibisce per certo l'apertura della discarica, a meno che non intervenga una modifica dell'attuale assetto urbanistico dell'area che espressamente la contempla";

  4. per tali ragioni e alla luce della nota assunta agli atti del Dipartimento al prot. 65867 del 02/03/2015, con la quale il Sig. lemboli Gennaro, proprietario di terreni agricoli in vicinanza alla discarica in oggetto, diffidava lo scrivente Dipartimento a "non consentire l'apertura” della discarica in oggetto, questo Dipartimento, dopo aver avviato opportune verifiche anche presso i dipartimenti regionali interessati, ha ritenuto necessario – considerata !'importanza e la complessità della questione - richiedere uno specifico parere all' Avvocatura Regionale in ordine alla problematica sopraesposta e disporre che, fino alla definizione della stessa, vengano sospesi con decorrenza immediata i conferimenti di rifiuti presso la discarica ubicata in loc. Pipino nel Comune di Scala Coeli.   F.D.