Direttore: Aldo Varano    

VINITALY. La Provincia di Reggio trionfa al Golosario Prize del Sol&Agrifood

VINITALY. La Provincia di Reggio trionfa al Golosario Prize del Sol&Agrifood
ReP

Ultima giornata della prestigiosa vetrina internazionale del vino e del food a Verona con la 49a edizione di Vinitaly nella quale è possibile tracciare il primo bilancio di quattro giorni di esposizione per le aziende reggine, da domenica 22 a mercoledì 25 marzo, poste nella cornice di SOL&AGRIFOOD 2015. A conferma che il made in Italy del food e del vino costituiscono un fattore di attrazione importante e che Vinitaly e SOL&AGRIFOOD costituiscono la più importante manifestazione fieristica italiana basta guardare i numeri: ben 4.000 espositori, 150.000 visitatori di cui quasi la metà stranieri provenienti da 120 Paesi del mondo, centinaia di eventi, convegni, degustazioni, cooking show riguardanti tutte le regioni italiane. E la provincia di Reggio Calabria ha iniziato sin dal primo giorno con la degustazione guidata degli oli di qualità annoverati sotto il brand provinciale “L’olio dei Giganti” presso la sala Mantegna, grazie agli assaggi guidati tenuti dagli esperti Rosario Previtera ed Antonio Lauro e destinati ad una platea qualificata che ha segnato anche il “tutto esaurito”. Le diciotto aziende partecipanti tra food (pasticceria Sgambelluri, conserve e confetture Calabria & Calabria di Sirianni, salumificio Coop. Diamante, prodotti al bergamotto La Spina Santa, salumificio Ioppolo, prodotti ittici Calabraittica, conserve Goloserie, azienda agricola Patea, confetture e succhi Le Terre di Zoè, salumi di suino nero Nero di Calabria, dolci La Cascina 1888) e olio (Licastro, Pronestì, Garzo, Capogreco, Olearia San Giorgio, Op Olivolio, Posterino) nella collettiva provinciale organizzata ormai da qualche anno dall’assessorato all’agricoltura con il brand “Reggio Calabria, la provincia buona e bella – paesaggi ricchi di sapore” hanno deliziato i palati di migliaia di visitatori incuriositi sia dagli oli monovarietali e biologici sia dalle prelibatezze reggine: salumi, formaggi, conserve, marmellate e confetture, dolci e torroni; notevole successo ha riscosso inoltre l’immancabile gamma di prodotti e derivati del bergamotto. Grande soddisfazione per il presidente della provincia Giuseppe Raffa e per l’assessore all’agricoltura Gaetano Rao in visita a Verona presso lo stand di “Reggio Calabria, la provincia buona e bella”. “E’stato importante notare come i vari produttori fanno squadra” ha affermato il presidente Raffa “e come i prodotti del versante tirrenico e del versante ionico completino sinergicamente il grande paniere enogastronomico provinciale. Il lavoro svolto in termini di promozione e marketing territoriale in questi anni sta dando i suoi frutti concreti ed importanti risultati alle nostre aziende di qualità”. Dello stesso avviso l’assessore Gaetano Rao: ”Sin dall’inizio il mio assessorato e la Provincia hanno puntato sui produttori e sulle produzioni identitarie per la promozione del territorio provinciale tramite la partecipazione ad eventi fieristici di grande livello. Ed è una grande soddisfazione vedere in fiera che i nostri produttori siglano contratti di fornitura e destano interesse commerciale nei confronti di buyer provenienti da tutta Italia. Nei prossimi giorni saremo presenti con un’altra collettiva al “Salone di origine” a Montichiari –Brescia e sono certo che anche li sapremo esaltare le eccellenze enogastronomiche reggine”. Eccellenze certamente, visto che anche quest’anno il GOLOSARIO PRIZE di Paolo Massobrio e Marco Gatti hanno selezionato e premiato tra le varie aziende italiane e per categoria (formaggi, salumi e carni, sfiziosità, birre, paste e risi, dolci e prodotti da forno, premio speciale) ben due aziende reggine: il salumificio artigianale Ioppolo di San Giorgio Morgeto per il suo “lardo al peperoncino stagionato quattro mesi” nella categoria salumi e l’azienda Sirianni di Cittanova per l’innovativa “confettura di Annona di Reggio Calabria de.c.o.” nella categoria sfiziosità. “Un risultato importante” afferma l’agronomo Rosario Previtera per il quale “questa premiazione così come quella dello scorso anno, oltre a dare grande visibilità alla gastronomia reggina, dimostra ancora una volta che i prodotti di eccellenza e di nicchia, possono affermarsi sul mercato nazionale in quanto depositari di un grande valore aggiunto che è conferito dall’identità territoriale e dell’artigianalità delle nostre aziende”.