Direttore: Aldo Varano    

La proposta di Battaglia (PD): "contributi ai comuni per redazione Piani d'azione per Energia Sostenibile"

La proposta di Battaglia (PD): "contributi ai comuni per redazione Piani d'azione per Energia Sostenibile"
 

ReP

“Un bando regionale per la concessione di contributi ai comuni calabresi, finalizzati alla redazione dei Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) che puntino al conseguimento degli obiettivi fissati dall’UE al 2020, tra cui la riduzione del 20% delle emissioni di gas serra attraverso azioni e politiche locali”. E’ quanto propone il consigliere regionale del Partito Democratico Domenico Battaglia che, sull’argomento, ha scritto una lettera al presidente della Giunta on. Mario Oliverio “sottolineando la grande importanza che rivestono i temi dell’energia, dell’efficienza energetica e del contrasto all’inquinamento, per l’ambiente e per la salute dei cittadini, considerando anche il fatto che sono tanti i Comuni calabresi dichiarati in dissesto o pre-dissesto economico-finanziario”. Nella missiva, il consigliere “chiede di verificare - attraverso i dipartimenti e le strutture competenti, utilizzando parte delle economie derivanti dalla programmazione comunitaria 2007-2013, la possibilità di procedere al bando regionale per la concessione di contributi, subordinatamente all’adesione al ‘Patto dei Sindaci’”. Ricorda Battaglia: “Nell’ambito della II Edizione della Settimana Europea dell’Energia Sostenibile (EUSEW 2008), la Commissione Europea il 29 gennaio 2008 ha promosso l’adesione, su base volontaria, delle città europee al c.d. ‘Patto dei Sindaci’, per la successiva predisposizione da parte degli Enti Locali dei Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile. Nel 2014 la Regione Calabria ha ritenuto di aderire formalmente a tale Patto in qualità di ‘Struttura di Supporto’. Con questa scelta, la massima Istituzione della Calabria ha assunto un ruolo di sostegno e di ausilio tecnico nei confronti dei Comuni calabresi nonché di guida strategica per sollecitare ed incentivare il raggiungimento da parte loro delle condizioni necessarie per l’adesione al ‘Patto dei Sindaci’ e la conseguente adozione del PAES comunale”. Secondo il consigliere del Pd, “occorre da un lato incoraggiare ‘a monte’ la predisposizione - da parte dei Comuni calabresi che non lo avessero ancora fatto - dei Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (sia in forma singola che nelle possibili forme associative previste dalla Commissione Europea); dall’altro lato è necessario stimolare ‘a valle’ le procedure di attuazione delle scelte operate nell’ambito dei PAES già formalmente adottate, fra cui, in prima battuta, l’elaborazione dei progetti preliminari delle opere pubbliche che risultino essere stato oggetto delle specifiche previsioni programmatiche dei PAES. Questo perché, com’è noto - conclude Domenico Battaglia - la normativa in materia di lavori pubblici, nel ciclo di realizzazione di un’opera, prescrive l’obbligatorietà della fase di ‘progettazione’, da articolarsi su più livelli, di cui il ‘preliminare’ costituisce il primo livello di predisposizione”.