Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Al via il XX Congresso Nazionale di Magistratura democratica

REGGIO. Al via il XX Congresso Nazionale di Magistratura democratica
Al via domani a Reggio Calabria il XX Congresso Nazionale di Magistratura democratica. Il tema dei lavori, che si svolgeranno al Teatro Cilea, fino al 29 marzo, è “Diritti, giurisdizione e futuro. Il ruolo dei giudici nell’epoca dell’incertezza”. Un’occasione per riflettere - in maniera collettiva e aperta - sulla funzione dei giudici in un momento in cui si assiste, in diversi settori, a una progressiva erosione della giurisdizione, con evidenti ricadute sulla tutela dei diritti e i controlli di legalità.
"Al centro della nostra riflessione - spiega il segretario generale Anna Canepa - ci sarà il grande tema dei diritti e di come attuarli. Il congresso proverà a focalizzare alcuni temi in sessioni tematiche con ad  oggetto il ruolo e la attualità della giurisdizione civile e penale, anche con riferimento all’Europa, ed al senso dell’associazionismo”. Argomenti trattati attraverso momenti di confronto con la società e la politica, grazie all'intervento di ospiti e relatori esterni.  Un'attenzione particolare sarà rivolta, infine alle specificità del territorio calabrese, sede dei lavori.La prima giornata dei lavori sarà aperta alle 9.30 dalla relazione del segretario generale, Anna Canepa. Nel corso della mattinata interverranno, tra gli altri, il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, il vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini, il presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati, Rodolfo Maria Sabelli, il componente del CSM, Elisabetta Maria Casellati, il segretario di Unicost, Roberto Carrelli Palombi, il segretario del Movimento per la Giustizia-art.3 Carlo Sabatini.A seguire è prevista la prima tavola rotonda, "L'Europa come motore dei diritti?", coordinata dalla dottoressa Maria Rosaria Guglielmi, in cui discuteranno, Dragana Bolievic, giudice Corte di appello di Belgrado e segretario generale di Medel, Giuseppe (Papi) Bronzini, consigliere della Corte di Cassazione, Gualtiero Michelini, giudice della Corte di appello di Roma e presidente di Medel e Giuseppe Tesauro presidente emerito della Corte Costituzionale.Nel pomeriggio, alle 15, è previsto l'inizio del secondo incontro: "A che serve la giurisdizione?", coordinato da Renato Rordorf, presidente di sezione della corte di Cassazione e in cui interverranno, Piero Curzio, consigliere della corte di Cassazione, Maurizio Landini, segretario generale Fiom-Cgil, Lionello Mancini, editorialista del Sole 24Ore, Marcella Panucci, direttore generale Confindustria e Vincenzo Roppo, ordinario di diritto civile dell'università di Genova. Al termine della tavola rotonda, i lavori proseguiranno con il dibattito congressuale, mentre alle 20 è fissata la proiezione, a ingresso libero, del documentario di Enrico Maisto, Comandante, film vincitore del premio Primavera al Milanofilmfestival.