Direttore: Aldo Varano    

CATANZARO. Sopralluogo del presidente Bruno sulla ex S.S. 19 delle Calabrie-Strada Prov. 165/2

CATANZARO. Sopralluogo del presidente Bruno sulla ex S.S. 19 delle Calabrie-Strada Prov. 165/2
 

Sopralluogo del presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, al cantiere aperto sulla ex Strada Statale 19 delle Calabrie – Strada provinciale 165/2 - i cui lavori di manutenzione straordinaria  di adeguamento e messa in sicurezza sono stati consegnati il 3 marzo scorso. Il presidente Bruno era accompagnato dal sindaco di Tiriolo, Giuseppe Lucente, dal dirigente del settore Manutenzione e Infrastrutture, nonché responsabile del procedimento ingegner Floriano Siniscalco, e dal direttore dei lavori, ingegner Antonio Leone. I lavori di manutenzione straordinaria  di adeguamento e messa in sicurezza, per un ammontare di 754 578,75 euro - il cui investimento totale è di un milione e quattrocento mila euro - sono stati affidati alla ditta TRE F S.a.s. di Vincenzo Franco & C di Magisano.Sempre sulla Strada provinciale 165/2, sono previsti lavori per le opere di sistemazione idrogeologica e risanamento, per un ammontare di circa 250 mila euro, aggiudicati ieri alla ditta Tavano Maurizio. Questo secondo lotto interessa la messa in sicurezza del tratto stradale della S.P. 165/2 dalla prog.va km 18+900 alla prog.va km 19+300 nel Comune di Tiriolo che richiede la costruzione di opere di regimentazione delle acque meteoriche (cunette) e di protezione dall’eventuale caduta di massi dalle scarpate prospicienti sulla sede stradale nonché il ripristino della pavimentazione stradale e l‘installazione di dispositivi di ritenuta per veicoli nei tratti stradali che ne risultano privi. La strada, una importante arteria di collegamento tra il Capoluogo di Regione e località Pratora nel comune di Tiriolo, risulta chiusa al transito veicolare dal 2001. Il presidente Bruno e il sindaco Lucente hanno evidenziato come la riapertura della ex Statale 19 – cornice storica della famosa cronoscalata  ‘Ponte Corace Tiriolo’ – potrebbe favorire il decongestionamento del traffico veicolare delle principali vie d’accesso alla città di Catanzaro, favorendo il deflusso della mobilità proveniente dalle aree interne.Il progetto relativo alle “opere di sistemazione idrogeologica e risanamento sp 165/2”, consegnato nelle scorse settimane, riguarda la messa in sicurezza del tratto stradale della S.P. 165/2 dalla prog.va km 18+900 alla prog.va km 19+300 nel Comune di Tiriolo che richiede la costruzione di opere di regimentazione delle acque meteoriche (cunette) e di protezione dall’eventuale caduta di massi dalle scarpate prospicienti sulla sede stradale nonché il ripristino della pavimentazione stradale e l‘installazione di dispositivi di ritenuta per veicoli nei tratti stradali che ne risultano privi. L’area di intervento è interessata da scarpate a monte della sede stradale di ridotto dislivello e risulta caratterizzata geologicamente da conglomerati poligenici, con ciottoli di rocce prevalentemente cristalline, in una matrice sabbiosa grossolana in genere poco consolidata e a permeabilità elevata. L’obiettivo dell’intervento risulta quello di ripristinare in sicurezza della sede stradale. I principali interventi sono relativi alla stabilizzazione e protezione delle scarpate a monte della sede stradale esistente  finalizzato a ripristinare il regolare transito dei veicoli. Le opere in atto sono finalizzate a ripristinare ed a migliorare la funzionalità della strada in oggetto  con particolare riguardo alla sicurezza stradale, alla mitigazione dell’inserimento delle opere nel versante ed alla sistemazione idrogeologica dell’area d’intervento in modo da eliminare o almeno limitare eventuali pericoli in presenza di eventi meteorici sfavorevoli. Il tempo stabilito per l’esecuzione dei lavori sarà di 280 giorni  naturali e consecutivi decorrenti dalla data del verbale di consegna.