Direttore: Aldo Varano    

CASSANO ALLO JONIO (CS). Papasso a Delrio: avviare lavori Sibari-Roseto

CASSANO ALLO JONIO (CS). Papasso a Delrio: avviare lavori Sibari-Roseto
Il Sindaco di Cassano All'Ionio, Gianni Papasso, anche a nome dei Sindaci di Albidona, Amendolara, Cerchiara di Calabria, Francavilla Marittima, Roseto Capo Spulico, Trebisacce e Villapiana, ha scritto al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio una lettera con la quale sollecita l'avvio dei lavori del terzo megalotto della SS 106 ''Jonica'' Sibari- Roseto Capo Spulico, opera - a suo dire - ''indispensabile per collegare agevolmente i territori dei Comuni citati, interessati da notevoli flussi turistici, cosi' da eliminare le pericolosita' dell'attuale tracciato della statale 106, tristemente famosa con il nome di 'strada della morte', per aver provocato migliaia di incidenti stradali e centinaia di vittime''. Papasso, dopo aver evidenziato le peculiarita' del vasto territorio compreso tra i Monti del Pollino e la vasta Piana di Sibari, lambito dal Mare Ionio, ''ricco di risorse naturali, paesaggistiche e culturali, ove riecheggia ancora l'epopea di Sybaris e della Magna Grecia, che esprime l'essenza nei siti archeologici, in particolare il Parco ed il Museo Archeologico Nazionale della Sibaritide'', ha voluto sottolineare che ''tali 'ricchezze', basterebbero da sole a garantire benessere e sviluppo in questo lembo di terra calabrese che, invece, e' costretto a fare i conti, insieme all'intera Calabria, con un gap infrastrutturale che svilisce ogni ipotesi di crescita del sistema turistico, agricolo ed economico''. In tale contesto, pertanto, si inserisce l'appello al ministro Delrio per l'avvio dei lavori del megalotto della statale 106 Sibari-Roseto Capo Spulico, che innestandosi con la statale 534 ''servirebbe a dotare il comprensorio di un'importante e moderna arteria stradale di collegamento con l'autostrada Salerno-Reggio Calabria, creando un corridoio tra l'Adriatico e lo Ionio e favorendo, in tal modo, anche il traffico proveniente dalla Sicilia, con grande beneficio per l'intera Regione Calabria, che ha urgente bisogno di uscire dall'isolamento rispetto al resto del Paese ed ai mercati europei ed internazionali''.