Direttore: Aldo Varano    

SIDERNO (RC). L'Osservatorio Ambientale avvia la campagna "Acque reflue: chiarezza dai depuratori"

SIDERNO (RC). L'Osservatorio Ambientale avvia la campagna "Acque reflue: chiarezza dai depuratori"

L’Osservatorio Ambientale Diritto per la Vita, volendosi occupare a 360° di tutte le problematiche concernenti la qualità delle acque, ha avviato ufficialmente, in vista della stagione balneare, la campagna di monitoraggio “Acque reflue: chiarezza dai depuratori”. La prima fase, si è concretizzata con la presentazione della richiesta d’accesso alle informazioni ambientali sui sistemi di depurazione inoltrata ai comuni dove operano le tante realtà associative afferenti all’Osservatorio Ambientale: Agnana, Ardore, Bagnara, Bianco, Gioiosa Ionica, Mammola, Marina di Gioiosa I., Melito di P.S., Molochio, Portigliola, Riace, Roccella J., S. Ilario sullo Jonio, Siderno. è stato richiesto, alle amministrazioni comunali, di estrarre copia degli atti di elementi fortemente indicatori dell’ efficienza dei sistemi di depurazione delle acque reflue urbane: l’ autorizzazione allo scarico, la percentuale di allacciamento alla rete fognaria degli abitanti serviti, le analisi di autocontrollo relativi il periodo compreso tra Gennaio 2014 e Marzo 2015, la planimetria dei sollevamenti e degli scarichi del troppo pieno.è stata interpellata l’ArpaCal, quale ente di controllo, sulle analisi effettuate per i parametri fisici, chimici e biologici dei reflui. Il secondo step, consisterà in un sopralluogo presso gli impianti, dove, i tecnici del comitato scientifico dell’Osservatorio Ambientale, prenderanno in esame lo stato di consistenza generale, visionando anche i quaderni di registrazione e manutenzione, il formularioper lo smaltimento della sabbia, vaglio e fanghi. A conclusione della campagna di monitoraggio “Acque reflue: chiarezza dai depuratori”, l’Osservatorio Ambientale presenterà al pubblico un dettagliato dossier.  L’ Associazione Diritto per la Vita provvederà a segnalare alle autorità preposte al controllo ambientale i comuni inadempienti alle richieste presentate ai sensi del D.Lgs. 195/2005 e/o quelli dove siano riscontrate gravi anomalie.