Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Oggi il Cis incontra V. Musolino autore del saggio "Eccezione e trascendenza"

REGGIO. Oggi il Cis incontra V. Musolino autore del saggio "Eccezione e trascendenza"
.

Oggi, alle ore 17.30, presso la sala conferenze della Libreria Culture di Reggio Calabria il Centro Internazionale Scrittori della Calabria promuove l’incontro con Vincenzo Musolino, autore del saggio “Eccezione e Trascendenza. La teologia-politica di Carl Schmitt” (Disoblio Edizioni). Alla presentazione, moderata da Rosaria Catanoso (Ricercatrice Università di Messina) interverranno: Angelo Costantino (Università Cattolica di Milano), Gianfranco Cordì (docente di Filosofia), Franco Iaria (Scienze Politiche, saggista), Emilia Serranò (già docente di Filosofia). Saranno presenti l’Autore Vincenzo Musolino e l’Editore Salvatore Bellantone.L'opera indaga meticolosamente il pensiero di Carl Schmitt, ripercorrendo i momenti epocali nei quali i concetti di teologico e di politico, di eccezione e di trascendenza assumono ogni volta, nella dimensione del diritto, delle metamorfosi essenziali che originano nuove figure del potere e che inglobano le vecchie mantenendone il lessico e le categorie. Mettendo a fuoco il ruolo della trascendenza cristiana come cuore pulsante dell'espressione del nesso teologico-politico moderno, si passano in rassegna le impossibilità di liquidare la teologia-politica nella modernità e si critica il tempo presente mediante le figure del Katechon e dell'Epimeteo cristiano.VINCENZO MUSOLINO nasce a Reggio Calabria il 24 luglio 1975. Dopo il diploma di maturità classica intraprende il percorso universitario e si laurea, presso l’Ateneo di Messina, in Giurisprudenza. Nel 2005 diventa avvocato e, dopo una significativa esperienza presso l’ufficio legale del Genio Civile di Parma, si trasferisce a Venezia per svolgere le funzioni di ispettore del lavoro. Collaboratore giornalistico, docente di diritto e di economia specializzato nelle attività di sostegno ai disabili, è da sempre un cultore del pensiero politico occidentale e di teologia. Nel 2008 pubblica per la casa editrice Il Prato di Padova il testo: Potere e paranoia. Il concetto di potere nell’analisi di Elias Canetti, 2° classificato al Premio letterario nazionale di Calabria e Basilicata, 1° edizione 2009-2010. Nel 2012 la sua silloge poetica Luce, opera selezionata e segnalata per la IV° edizione del Premio nazionale di Poesia Alberoandronico, viene pubblicata nell’antologia dello stesso premio. Nell’aprile 2013 acquisisce il titolo di dottore di ricerca in “Metodologie della filosofia” presso l’Università di Messina.