Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Chiesto rinvio a giudizio per prefetto Sottile e altri 28

REGGIO. Chiesto rinvio a giudizio per prefetto Sottile e altri 28
Il pm Rosario Ferracane ha chiesto il rinvio a giudizio per il prefetto Goffredo Sottile e altri 28, fra societa' e persone fisiche, coinvolti nell'inchiesta Tabula Rasa, l'indagine che ha fatto luce sull'illecita gestione del settore rifiuti. Per il sostituto procuratore della Dda reggina, Sottile, in passato commissario per l'emergenza rifiuti in Calabria, insieme agli altri indagati, avrebbe permesso che per anni si sversassero illecitamente rifiuti su tutto il territorio calabrese. Insieme a lui, fra gli indagati per i quali il pm ha chiesto il giudizio, c'e' anche il commissario di governo Adelchi Andrea Ottaviano, gia' inciampato a Catanzaro in un'inchiesta per la discarica Alli, cosi' come decine di amministratori delegati delle societa' di raccolta e trasporto rifiuti e i responsabili dei numerosi impianti di conferimento e trattamento - in alcuni casi, tuttora in rapporti con la pubblica amministrazione - che negli anni della ancora non conclusa emergenza hanno popolato la regione. Si tratta di Leonardo Salvaggio, Alessandro Giardiello, Antonio Levato, Alessandro luigi Forte, Antonino Princi, Rosario Morena, Giuseppe Domenico Esposito, Leonardo Romano Esposito, Palmo Berardo, Giovanni Cianciaruso, Vincenzo Abenavoli, Mattia Lazzarin, Antonio Falvo, Domenico Richichi, Enrico Friz, Carlo Alfiero, Andrea De Poli, Francesco Barreca, Egidio La Valle, Francesco La Valle, Ernesto Senatore, Roberto Confalone, Romolo Orlandini, Pasquale Napoli, Alain Brault, Daniele Giuseppe Vilardi e della societa' Tec spa, legalmente rappresentata dai curatori fallimentari. Per tutti quanti il pm Ferracane ha chiesto il rinvio a giudizio per reati che a vario titolo vanno dall'associazione finalizzata allo smaltimento illecito di rifiuti a violazioni igienico- ambientali.