Direttore: Aldo Varano    

LAMEZIA. Elezioni, Rosario Piccioni rinuncia a candidatura e sostiene Tommaso Sonni

LAMEZIA. Elezioni, Rosario Piccioni rinuncia a candidatura e sostiene Tommaso Sonni
 

“Ho sempre ribadito in questi mesi che il principale interesse da salvaguardare è il bene della città, che viene prima di qualsiasi possibilità di successo personale: e proprio in questa direzione mi sono sempre mosso in questi ultimi mesi. Nello scenario politico che abbiamo davanti, con un centrodestra diviso che se malauguratamente vincesse le elezioni farebbe tornare indietro di 10 anni la città, occorre compiere gesti di generosità politica nell’ottica dell’unità del centrosinistra e nella prospettiva di proseguire un percorso di buona politica e di buona amministrazione per Lamezia. Per questo con il movimento “Lamezia Insieme” abbiamo deciso di sostenere Tommaso Sonni e collaborare alla coalizione di centrosinistra”. E’ quanto ha dichiarato Rosario Piccioni nel corso di una conferenza stampa.“E’ una scelta – spiega Piccioni – condivisa dal movimento “Lamezia Insieme” che, nelle fasi complesse della vita politica cittadina che hanno segnato gli ultimi mesi, ha dimostrato e dimostra ancora una volta grande maturità politica. La nostra campagna elettorale a sostegno della mia candidatura a sindaco era iniziata già a marzo, quando abbiamo deciso di non partecipare alle primarie: come abbiamo toccato con mano c’erano tutte le condizioni per fare fino in fondo una bella battaglia che avrebbe rappresentato un forte elemento di novità di questa campagna elettorale. Ma le opportunità, mie e del movimento, ora vengono in secondo piano: la priorità deve essere quella di offrire una prospettiva positiva per il futuro di Lamezia e per raggiungere questo obiettivo serve mettere insieme tutte le forze del centrosinistra per impedire che la città vada in mano al centrodestra. Certo, avrei preferito che il progetto politico di “Lamezia Insieme” si fosse confrontato con le altre forze del centrosinistra alle primarie del 19 aprile per scegliere il candidato a sindaco di tutta la coalizione. Non è dipeso da noi, ma non ha senso ora ritornare su questioni del passato. Al sopruso che ci è stato fatto impedendoci di partecipare alle primarie, rispondiamo con un atto di generosità: si apre una nuova pagina e il movimento “Lamezia Insieme” sarà una forza fresca e propulsiva che sosterrà lealmente Tommaso Sonni e la coalizione di centrosinistra portando avanti con forza le idee e i programmi di una nuova generazione di lametini che già da un anno hanno scelto con passione e competenza di dare il loro contributo per il futuro della città”.Nei nostri incontri con Tommaso Sonni – ha aggiunto – abbiamo evidenziato i tanti punti del nostro programma che saranno parte integrante del programma di governo della coalizione. Si tratta dei temi che abbiamo già condiviso con i cittadini nelle iniziative organizzate al nostro punto di incontro. Solo per citarne alcuni: l’idea di una città “a misura di mamma” capace di garantire alle donne con bambini tutti i comfort necessari per conciliare vita familiare, lavoro e tempo libero; gli orti solidali come forma di cooperazione in grado di offrire prospettive occupazionali ai giovani ripartendo dall’agricoltura; creare le condizioni perché in città si sviluppino attività imprenditoriali ad “alto tasso di innovazione” e in particolare la istituzione del “palazzo delle start-up“; favorire la creazione di cooperative che possano creare occupazione soprattutto nella valorizzazione del patrimonio culturale e storico-archeologico della città. La condivisione di molti dei punti della nostra piattaforma programmatica e la vittoria alle primarie di una figura come Tommaso Sonni, espressione di una forza civica che è stata capace in questi mesi di intercettare tante energie positive della società lametina, ci porta a fare questa scelta che, ribadisco, non è un “passo indietro” ma un atto di grande generosità nei confronti della città”.Da Rosario Piccioni un ringraziamento “alle persone che hanno collaborato con me in questi mesi, ai giovani del movimento e a tutti i cittadini che hanno creduto e credono in questo progetto e hanno sostenuto con convinzione fino ad oggi la mia candidatura e che, ne sono certo, continueranno a farlo con ancora più entusiasmo per raggiungere il risultato più importante: il bene della città”. E infine un messaggio al centrosinistra: “noi non chiediamo nessuna posizione privilegiata all’interno della coalizione perché siamo abituati a conquistare stima e considerazione solo attraverso la cultura del lavoro e dell’impegno. Chiediamo che il centrosinistra, se vuole essere davvero alternativo al centrodestra, accolga questo gesto di generosità valorizzando il lavoro fatto dai giovani del movimento in questi mesi, intercettando il desiderio di rinnovamento generazionale presente in città e creando le condizioni non solo per vincere le elezioni, ma per costruire una prospettiva di buon governo per Lamezia per i prossimi 5 anni”.