Direttore: Aldo Varano    

Delegazione Confartigianato Calabria ricevuta dal presidente Mattarella

Delegazione Confartigianato Calabria ricevuta dal presidente Mattarella
 

Giorno 28 aprile, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale una delegazione di Confartigianato Imprese, guidata dal Presidente Giorgio Merletti, dai Vice Presidenti Claudio Miotto, Rosa Gentile, Marco Granelli, dal Segretario Generale Cesare Fumagalli e dalla Presidente della Fondazione Germozzi, Maria Pia Garavaglia.Il Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti, nel suo intervento, ha evidenziato al Capo dello Stato l’importanza dei valori espressi dall’artigianato e dalla piccola impresa ed il ruolo svolto dai sistemi associativi per assicurare al Paese stabilità economica e democratica.“Il sistema produttivo italiano – ha detto il Presidente Merletti – è fatto di 200 economie locali in cui operano 3 milioni di imprese fino a 20 addetti che realizzano il 40% del valore aggiunto. Una ricchezza produttiva, quella delle piccole imprese, alla quale si somma la capacità di assicurare coesione e inclusione sociale. Valori che hanno consentito al nostro Paese di resistere alla crisi e sui quali l’Italia deve fare leva per costruire la ripresa. La piccola impresa è il modello economico italiano, è la nostra via allo sviluppo”.“Sbaglia – ha aggiunto il Presidente di Confartigianato – chi immagina di poter fare a meno dei ‘corpi intermedi’ della società. La democrazia si nutre di confronto, di dialogo e di ascolto proprio con chi rappresenta un mondo vasto ed articolato come quello delle piccole imprese, profondamente radicate in tutti i territori di cui costituiscono l’identità e il tessuto economico e sociale. Confartigianato, con tutte le sue imprese, è impegnata affinchè l’Italia non sia un Paese ‘a taglia unica’ e per valorizzare la straordinaria complessità del nostro patrimonio imprenditoriale”.Nel corso dell’incontro il Presidente di Confartigianato ha donato al Capo dello Stato un’edizione di alto artigianato del testo dell’Enciclica ‘Rerum Novarum’.Una ulteriore legittimazione della nostra Confederazione e dei suoi dirigenti nazionali per il lavoro di grande rappresentanza svolto quotidianamente ma anche una bel risultato per tutti i territori che contribuiscono a mantenere una leadership ormai consolidata nei quasi settanta anni di attività. Alla luce di questo importante incontro, auspichiamo che la stessa attenzione a confrontarsi e concertare la dimostri, nel prossimo futuro, sia il Governo Renzi, sia il nostro Governo Regionale, entrambi alquanto restii ad affrontare concretamente le grandi e gravi problematiche che attanagliano le nostre piccole e medie imprese. Se ciò non dovesse avvenire, evidentemente non hanno veramente contezza dell’importanza di un mondo che, malgrado tutto, continua a creare pil e posti di lavoro.La situazione generale, specialmente nella nostra Calabria,   impone a tutti gli attori in campo un’attenzione particolare, in caso contrario si rischia veramente un tracollo generale con conseguenze socio economiche inimmaginabili.