Direttore: Aldo Varano    

Vicenda Emma Marrone. le scuse di Fiamma Tricolore

Vicenda Emma Marrone. le scuse di Fiamma Tricolore

         La Segreteria Regionale del Movimento Sociale-Fiamma Tricolore - in merito alla vicenda di una foto e di un post su una pagina facebook intitolata in qualche modo alla Fiamma Tricolore di Reggio Calabria, probabilmente inserita da qualche ingenuo amministratore sulla stessa e che comunque non può essere in alcun modo ricondotta a responsabilità della classe dirigente del Movimento in quanto la pagina non è quella ufficiale regionale, legalmente riconosciuta e utilizzata dalla dirigenza stessa, che oggi agita tanto i media nazionali in un momento in cui evidentemente essi non rilevano altre problematiche che affliggono i Cittadini italiani, essendo la situazione economica e sociale del tutto florida ed essendo sotto controllo tutte le dinamiche afferenti la sicurezza, la salute, la piena occupazione, la criminalità e quanto più se ne ha se ne metta – respinge ogni indebito coinvolgimento del Movimento Sociale-Fiamma Tricolore e della sua struttura dirigenziale a tutti i livelli e diffida chiunque nel proporre o nell’alludere a responsabilità in merito al suddetto post, chiedendo formalmente e sinceramente scusa alla signora Emma Marrone, unica persona abilitata a disquisire ed ad essere legittimamente titolata ad agire laddove avesse qualche recriminazione o lagnanza in merito ad una vicenda, ricordiamo nata dal sentimento di quanti si sono sentiti colpiti nello spirito e nella loro fede da un diniego a celebrare una Messa in suffragio e che ha coinvolto, ripetiamo e siamo sicuri così è, da una ingenuità e dal fervore di un militante che ha come unica “vittima” la signora Marrone. Questa Segreteria, alla luce dei tanti accadimenti degli ultimi giorni, pericolosamente riecheggianti vicende degli anni ‘70/’80 che credevamo ormai definitivamente superate, che tornano di attualità rispetto ad una frangia di sinistra velleitaria che pensa di doversi vendicare rispetto ad anni in cui è stata marginalizzata dalla voglia di pacificazione espressa dagli Italiani, auspica un immediato abbassamento dei toni da parte di chi ha responsabilità pubbliche onde sconfiggere sul nascere questi preoccupanti accenni di una cieca violenza, che ha già colpito ma pronta a deflagrare nella sua ben nota gravità e con conseguenze inimmaginabili ai più

Natale GIAIMO                                      

Portavoce Segreteria Regionale Movimento Sociale-Fiamma Tricolore