Direttore: Aldo Varano    

REGGIO. Al "Siracusa" la piece teatrale "13 a tavola" dell'Officina dell'Arte

REGGIO. Al "Siracusa" la piece teatrale "13 a tavola" dell'Officina dell'Arte
 

Battute finali per la stagione invernale dell’Officina dell’Arte, compagnia teatrale diretta dal maestro Peppe Piromalli che, dallo scorso Dicembre, ha realizzato con le proprie forze un cartellone artistico coinvolgendo in un vero “laboratorio” di fusione di arti, alcune delle forze del territorio e qualche big nazionale. E se ad aprire la stagione ci aveva pensato la stessa Officina con la commedia “I 2 signori della signora” che ha registrato il tutto esaurito, per il gran finale non poteva mancare il team di attori che, il 24 Maggio alle ore 20,30, metterà in scena al teatro “Siracusa” la pièce “13 a tavola”. L’esilarante commedia in tre atti di Marc Gilbert Sauvajon riadattata dall’Officina dell’arte, vedrà sul palco del noto teatro cittadino un “effervescente” cast composto da Peppe Piromalli, Antonio Malaspina, Patrizia Britti, Carmelo LoRe, Agostino Pitasi, Mariella Fortugno, Tiziana Romeo, Angela Albanese, Marco Carnà, Roberto La Grotteria, Paky Meduri , Gianni Siclari, Giovanni Panzera pronti a regalare all’affezionato pubblico uno spettacolo divertente e ironico. Un classico del teatro francese contemporaneo, tutt'ora largamente rappresentato in Italia, sebbene sia stato  modificato e personalizzato dal team Officina, non ha assolutamente perso il suo fascino e saranno proprio i protagonisti a mettere in risalto la bellezza di una storia che ruoterà tutto intorno all’ossessiva superstizione. In due ore di sano spettacolo, in una girandola tragicomica di espedienti goffamente architettati dai protagonisti un po’ bizzarri alternati da una serie di imprevisti e, soprattutto, il sopraggiungere di un misterioso personaggio, prenderanno vita disperate acrobazie diplomatiche per cambiare il destino della serata. Di forte impatto la scenografia interamente realizzata dal team Officina che rispecchia la casa di una coppia “di fatto” protagonista di strane situazioni che non possono non far sorridere. E non mancheranno colpi di scena con il ritorno di una vecchia fiamma del protagonista che semina scompiglio con vecchi rancori e gelosie. “Siamo alle battute finali di una stagione teatrale che ci ha regalato tante gratificazioni, smisurato affetto del pubblico e complimenti degli addetti ai lavori  – afferma l’attore Piromalli – Ma il merito non è mio ma dell’affiatata squadra dell’Officina  che ha creduto, investito e realizzato un sogno. In questi mesi, insieme a noi, tanti reggini hanno respirato e vissuto il teatro. Ora, speriamo di offrire per quest’estate altre inedite e spettacolari sorprese, di fare ancora buon teatro magari in una location all’aperto”.