Direttore: Aldo Varano    

POLISTENA (RC). D'Agostino (Oliv. Pr.) e Scura in visita all'Ospedale

POLISTENA (RC). D'Agostino (Oliv. Pr.) e Scura in visita all'Ospedale

ReP

“Gli interventi di potenziamento previsti dal piano di riorganizzazione delle rete ospedaliera per l’Ospedale ‘Santa Maria degli Ungheresi’ di Polistena sono una risposta significativa alle istanze dei cittadini della Piana in termini di buona sanità e di attenzione per il territorio”.Lo ha affermato il Vice Presidente del Consiglio regionale Francesco D’Agostino che, nella mattinata di oggi, ha accompagnato il Commissario Ad Acta per la Sanità calabrese Massimo Scura durante la visita presso la struttura ospedaliera di Polistena. Il sopralluogo ha riguardato diversi reparti del nosocomio, tra i quali il Pronto Soccorso, la Medicina Generale e la Chirurgia.Presenti anche il Commissario dell’Asp 5 di Reggio Calabria Santo Gioffrè, il direttore sanitario dell’Ospedale “Santa Maria degli Ungheresi” dr.ssa Loredana Carrera, e i primari di Reparto Catananti, Minasi, Nasso e Forte.“Secondo quanto deciso dal Piano di riorganizzazione della rete ospedaliera, nella struttura di Polistena verranno mantenuti operativi i posti letto già attivi con l’aggiunta di altri destinati a reparti come, ad esempio, la Neonatologia, per un totale di 178 complessivi – ha asserito D’Agostino-. Poco prima, presso l’ospedale di Oppido Mamertina, Scura aveva rassicurato anche sul mantenimento dell’offerta sanitaria attualmente erogata dalla struttura oppidese, smentendo le voci riguardanti una possibile chiusura del nosocomio montano, che ad oggi rimane un presidio vitale per un’intera area di territorio reggino”.“Gli interventi illustrati dal Commissario alla Sanità – ha sottolineato ancora il Vice Presidente del Consiglio regionale Francesco D’Agostino – sono contenuti nel piano di riorganizzazione della rete ospedaliera approvato nello scorso mese di aprile. È evidente, quindi, che non ci sarà alcuna chiusura di strutture o reparti nel comprensorio pianigiano nel prossimo futuro ma, piuttosto, il mantenimento dell’offerta attualmente erogata e, nel caso di Polistena, il potenziamento dell’ospedale spoke, ritenuto punto di riferimento importante nel quadro di riorganizzazione complessiva. Da questo punto di vista, Scura ha assunto impegni precisi che muovono nella direzione di un maggiore sostegno al servizio sanitario erogato per i cittadini della Piana di Gioia Tauro. Questo non significa che il lavoro da fare è concluso. Ho già sottolineato al Commissario ad acta la necessità di intervenire per il potenziamento dell’Unità di radiologia. In vista della costruzione del nuovo ospedale della Piana e, conseguentemente, della sua entrata a regime – ha ribadito D’Agostino – manterremo alta l’attenzione al fine di garantire all’intero territorio un’offerta sanitaria efficiente e sempre più vicina alle esigenze del cittadino”.