Direttore: Aldo Varano    

Le attività di Legambiente per "Spiagge e fondali puliti" in Calabria

Le attività di Legambiente per "Spiagge e fondali puliti" in Calabria

Parte anche quest'anno, la campagna di sensibilizzazione "Spiagge e fondali puliti" che si terrà dal 22 maggio al 14 giugno 2015 in Calabria. Giornate, all'insegna della difesa del territorio e degli splendidi fondali delle coste calabresi.Tra i rifiuti più frequenti, presenti sulle nostre spiagge, vi sono bottiglie e contenitori di plastica, seguiti da tappi e coperchi a pari merito con i mozziconi di sigaretta. Seguono, stoviglie usa e getta di plastica, cotton fioc, mattonelle e calcinacci. Rifiuti che hanno un impatto pesante sugli ecosistemi, ma anche sull'economia e sul turismo. Uccelli, tartarughe e mammiferi marini possono restare intrappolati nelle reti da pesca o morire per soffocamento dovuto all'ingestione accidentale di rifiuti. Inoltre, le microplastiche ingerite dagli organismi acquatici sono la causa principale del disequilibrio della catena alimentare e dell'intero ecosistema marino. Sul fronte economico vanno considerati i danni meccanici alle imbarcazioni e alle attrezzature da pesca, allo stock ittico, i costi di pulizia delle aree costiere e le conseguenze sull'appeal turistico.Armati di guanti, sacchi della spazzatura e cappellini, tutti i cittadini potranno contribuire a spazzare via, insieme alla sporcizia, anche l'ignoranza, l'incuria e l'indifferenza. "Abbiamo bisogno di volontari, sei dei nostri?". Legambiente lancia l'appello, i calabresi rispondono?Ecco le date ed i luoghi di ritrovo in tutta la Calabria: Si parte il 22 maggio, alle ore 8,30 su via Marina a Bova Marina (RC); alle ore 9, spiagge Saline Joniche di Montebello Jonico; alle ore 9,30 spiaggia libera di Parghelia (Vibo Valentia). Il 23 maggio, evento regionale a Belvedere Marittimo (Cs), raduno in piazza Mercato alle ore 16, per l'incontro con gli alunni delle scuole elementari e medie per discutere di stili di vita nell'ambito del progetto Ecolife. Il 2 giugno, ore 9.30, Castello Aragonese di Le Castella (Isola Capo Rizzuto); il 4 giugno a Soverato (Cz) lido San Domenico ed il 14 giugno a Catanzaro Lido."L'iniziativa - afferma il presidente regionale di Legambiente Calabria Francesco Falcone – rappresenta anche l'occasione per diffondere le buone pratiche di sostenibilità ambientale sulle coste, un tema particolarmente "caldo" che richiama anche alla delicata vicenda delle "spiagge rosse" di Paola, su cui credo sia necessario non creare allarmismi ma bisogna far presto per avere risposte certe sulle reali o meno fonti di inquinamento e che anche l'Arpacal si pronunci immediatamente in merito".