Direttore: Aldo Varano    

GRECO (Oliv. Pr.) presenta progetto di legge su riforma funzioni Enti Locali

GRECO (Oliv. Pr.) presenta progetto di legge su riforma funzioni Enti Locali
 ReP

Il presidente del gruppo consiliare “Oliverio Presidente”, Orlandino Greco, ha depositato una proposta di legge recante “Disposizioni di riordino delle funzioni amministrative regionali, di area vasta e di città metropolitana, e disciplina delle forma associative delle unioni e delle fusioni di Comuni, in relazione alle modifiche ed alle integrazioni alla legge regionale numero 34/2002, in attuazione alla cosiddetta legge ‘Delrio’”.“La proposta di legge - afferma Greco - rappresenta una prima tappa di un più ampio processo di ridefinizione degli assetti territoriali regionali, locali e di area vasta, che condurrà la nostra Regione ad introdurre un sistema di governance nuovo e più vicino ai territori”. “Viene valorizzato il ruolo dei Comuni soprattutto quando svolgono le funzioni in forme di esercizio associato e si persegue la semplificazione e razionalizzazione delle procedure, evitando - sottolinea l’esponente politico - lo spezzettamento delle competenze, riaffermando la supremazia per la Regione della funzione legislativa, di programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo, come voluto dalla Costituzione, avviando così un’inversione della rotta che nel tempo ha trasformato invece questo ente in una pesante macchina burocratica e gestionale”. “Ai nuovi enti di area vasta, già titolari di funzioni proprie, viene attribuita, ampliata e modulata, la funzione di raccordo e supporto ai Comuni, anche con la possibilità che si sostituiscano, a questi, nella gestione di specifiche funzioni qualora risultino nell’impossibilità di assicurarle in maniera efficace ed efficiente. La Regione Calabria, dunque - prosegue Orlandino Greco - giocherà un ruolo decisivo nel promuovere e sostenere tutti i Comuni ad intraprendere ed attuare virtuosi processi di associazionismo per l’esercizio unitario delle funzioni o per la creazione di nuove entità territoriali, assicurando per ogni processo associativo un concreto affiancamento con incentivi economici, con sostegno giuridico e progettuale in fase costitutiva, con un riconoscimento premiale nella gestione dei fondi europei e regionali. L’assegnazione dei benefici regionali verrà condizionata dalla produzione di un adeguato progetto di fattibilità, che documenti nel medio periodo i vantaggi attesi dal nuovo modello di governance e, successivamente, dalla dimostrazione della progressiva attuazione del progetto presentato e dei risultati ottenuti”.“Il progetto di legge presentato, inoltre, contiene un'importante novità in riferimento al ruolo che dovranno necessariamente svolgere le Camere di Commercio sui rispettivi territori di competenza, lì dove prevede che alle CCIAA verranno trasferite le funzioni che prima venivano esercitate dalle Province in materia di attività di assistenza alle imprese in raccordo con la Regione, attuando corsi di formazione, aggiornamento e riqualificazione del personale addetto agli sportelli unici per le attività produttive. Con questa proposta di legge - conclude Greco - anche la Calabria, finalmente, si adeguerà a quanto disposto dalla legge Delrio”.